Roma, No Berlusconi Day

Domani 5 dicembre il popolo della rete scende in piazza per chiedere le dimissioni di Berlusconi
Enzo Luciani - 4 Dicembre 2009

E’ prevista per domani 5 dicembre alle 14 la manifestazione nazionale No Berlusconi Day "per chiedere le dimissioni del premier Berlusconi". Un’iniziativa che, in seguito alla sentenza sul Lodo Alfano, si è propagata tramite Facebook e in poco tempo ha raccolto 400.000 adesioni.

I manifestanti partiranno da piazza della Repubblica (con percorso via Cavour, S. Maria Maggiore, via Merulana, via Emanuele Filiberto, San Giovanni) per protestare contro "il berlusconismo, il monopolio dell’informazione, contro le reazioni del premier alla sentenza sul Lodo Alfano, contro gli attacchi al Quirinale, ai giudici della Corte Costituzionale e contro le offese alle donne, incarnate dalla frase di cattivo gusto detta a Rosi Bindi "lei è più bella che intelligente".

La protesta terminerà in serata con un concerto in piazza San Giovanni, organizzato con il sostegno di tremila artisti riuniti nel gruppo: "Artisti – No Berlusconi Day".

Alla manifestazione ha aderito l’Italia dei Valori, Rifondazione Comunista, Comunisti Itaiani, Verdi e movimenti extraparlamentari come l’Italia dei Diritti che fa sapere che si unirà alla protesta "ma senza bandiere", per sottolineare lo spirito "non politico" della manifestazione.

Presenti anche testimonial d’eccezione, come Franca Rame, Dario Fo e "gli sceneggiatori della Piovra", in riferimento alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza.

Non sono, invece, mancate le polemiche per la non adesione ufficiale del Partito Democratico e per la diretta negata dalla Rai. La spaccatura interna del PD si ritrova nelle adesioni eccellenti: Franceschini fa sapere che ci sarà. Bersani no. Veltroni condivide la protesta. Del PD parteciperanno anche Marino, Melandri e la Serracchiani.

Info: http://www.noberlusconiday.org/


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti