Sport  

Catania-Roma, le pagelle

di Gianluigi Polcaro - 23 Dicembre 2008

CATANIA

Bizzarri 5: Non è la sua giornata migliore. Male nelle uscite e poco reattivo tra i pali. Deve ringraziare Rosetti quando ferma l’intervento di Vucinic che gli sottrae palla da sotto il braccio. Ha molte responsabilità sul gol di Menez

Silvestre 6: Ben protetto dai compagni di centrocampo, non rischia nulla per quasi 70 minuti

Farmacia Federico consegna medicine

Terlizzi 6,5: Le aveva promesse a Totti, ma l’infortunio del capitano facilita le cose al centrale difensivo. Buona prova senza sbavature

Stovini 5,5: Corre e si batte bene trovando pochi rischi nella sua zona, poi Vucinic lo sorprende e arriva la prima rete romanista

Izco 6,5: Dalla sua fascia offre un buon contributo alla spinta catanese e lotta pressando alto i romanisti

Biagianti 7,5: Sempre presente nel vivo della azioni siciliane. Brillante negli inserimenti e nei fraseggi a centrocampo. Suo l’assist di testa per la seconda rete di Morimoto

Carboni 7: Ottimo filtro a centrocampo. Difende palla e fa ripartire i suoi

Baiocco 8: E’ l’anima del Catania. Sempre al limite del cartellino e sempre troppo provocatorio nei confronti degli avversari. Si batte come un leone ed è pericolosissimo quando avanza verso l’area romanista. Segna il primo gol del Catania con un tocco morbido a superare Doni

Tedesco 7: Corre per tutta la fascia di competenza offrendo anche una buona copertura. Rende vita dura ai centrocampisti avversari

Mascara 7,5: Ha avuto colpi da Totti ispirando il giovane Morimoto. Nel primo gol ruba palla a Perrotta e regala l’assist a Baiocco

Morimoto 7,5: Sin dai primi minuti è ispiratissimo e pericoloso. Ci prova e alla fine riesce a metterla dentro. Segna due gol a una grande squadra e fa vincere i suoi

40′ s.t Silvestri s.v.

41′ s.t Paolucci s.v.

44′ s.t Sardo s.v.

ROMA

Doni 5,5: Prende tre gol su cui poteva fare qualcosa di più solo nella prima realizzazione

Cassetti 5,5: Il meno peggio tra i difensori giallorossi. Si propone per sostenere la manovra ma i compagni decidono di andare a perdersi nel traffico delle zone nevralgiche del campo

Mexes 5: Capisce che sarà dura e si innervosisce. Dopo le grandi prestazioni delle ultime gare crolla il ministro della difesa

Juan 4: Peggio di Mexes. Completamente in bambola di fronte a Morimoto e Mascara.

Riise 5: Frana col resto della difesa travolto dagli attacchi continui degli avversari

Perrotta 5: Al suo ritorno in squadra manca di quella freschezza che lo fanno crollare sotto i colpi dei catanesi. Si fa rubare palla a centrocampo da Mascara che avvia l’azione del primo gol dei siciliani

De Rossi 6: Fa quello che può dirigendo un centrocampo tra mille difficoltà. Pesca Menez per il secondo gol romanista

Brighi 5,5: Lotta a centrocampo ma anche lui è sovrastato dai continui raddoppi dei catanesi

Baptista 5,5: E’ importante perché ci mette il fisico e assicura una presenza costante in mezzo al campo, ma è poco incisivo e da qualche giornata le sue conclusioni non pungono più

Totti s.v.: Dopo mezz’ora si ferma il capitano. Si parla di lesione muscolare e di almeno un mese di stop. Speriamo che non sparisca come gli altri infortunati di lungo corso (vedi Taddei, Tonetto, Aquilani e Pizarro)

Vucinic 5,5: Poco e niente per circa 70 minuti. Poi ruba palla e si inventa un gol bello che sembrava riaprire i giochi

31′ p.t Menez 6: Quando entra non si adatta subito alla durezza del match, ma nel finale si inventa qualcosa e segna il gol della speranza, risultata poi vana

10′ s.t Cicinho 4,5: Fa in tempo a entrare per tenere in gioco Morimoto sulla rete del 3 a 0

41′ s.t Okaka s.v.: “Rischia” di segnare il gol del pareggio nel finale, ma la manda fuori

La cronaca della partita


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti