CdA Metro C: Stop ai lavori

Decisione presa per "gravi inadempimenti dell'amministrazione" e "mancati pagamenti per oltre 200 milioni di euro"
Redazione - 4 Dicembre 2015

Il Consiglio di Amministrazione della Società Metro C ha deciso di sospendere i lavori di completamento della Linea C della Metropolitana di Roma. La decisione è stata presa per “gravi inadempimenti dell’amministrazione” e “mancati pagamenti per oltre 200 milioni di euro”.

mappa_cantiere_largo_Brindisi_d0“Nel corso dell’ultimo anno la città di Roma è stata dotata della terza linea di metropolitana – si legge in una nota – Tale opera, seppur nella sua attuale limitata estensione per la perdurante mancanza dei finanziamenti necessari al suo previsto sviluppo per garantire il collegamento con il quadrante nord-ovest della Capitale, ha già prodotto un significativo beneficio per la mobilità cittadina. Ad oggi si contano ben 6,2 milioni di passeggeri trasportati ed un tasso di regolarità del servizio di oltre il 99% che la rende per efficienza la prima linea metropolitana in Europa. Tale risultato è stato conseguito nonostante i plurimi gravi inadempimenti dell’Amministrazione che hanno costretto il Contraente Generale, fra l’altro, a supplire con le proprie risorse ai mancati pagamenti per oltre 200 milioni di Euro dovuti, negli ultimi due anni, per lavori regolarmente eseguiti e certificati”.

L’ennesimo guaio per la terza linea della metro di Roma su cui, come racconta oggi “Repubblica”, indaga anche l’autorità anti-corruzione di Raffaele Cantone che ha messo sotto la lente d’ingrandimento i possibili ritardi, anche più di un anno, nella realizzazione della stazione di San Giovanni della metro C dovuti alla creazione di uno spazio museale secondo un progetto della Sovrintendenza archeologica guidata da Francesco Prosperetti e di un gruppo di lavoro della Sapienza che ha eseguito gli scavi lungo la linea.

Farmacia Federico consegna medicine

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti