Comune accentra gestione della cultura tagliando i fondi dei Municipi

Nel Municipio XI da 122.000 euro del 2008 si è arrivati a soli 20.000 per il 2009
di Cristina Colaninno - 10 Marzo 2009

L’organizzazione delle attività culturali a livello municipale sono decisamente a rischio perché nel bilancio approvato dalla Giunta Alemanno, su cui il Municipio XI ha espresso parere negativo, sono stati previsti tagli drastici per le attività culturali sui territori. Il Campidoglio tende ad accentrare l’organizzazione delle attività culturali.

“Nel Municipio XI da 122.000 € del 2008 si è arrivati a soli 20.000 per il 2009 e da altre parti la voce risulta addirittura azzerata. Agli importi comunque modesti dei bilanci municipali degli anni passati, si sostituiscono cifre talmente irrisorie da risultare provocatorie” afferma Andrea Catarci Presidente dell’XI Municipio.

La scorsa estate, quando con un irrisorio investimento di risorse pubbliche in otto Municipi si organizzarono le Notti Bianche, non ne venne diffusa informazione sul sito ufficiale del Comune, neppure venne concesso sostegno economico e strutturale non mettendo a disposizione ore di straordinario per la Polizia Municipale. L’Assessore alla Cultura, Umberto Croppi, in quell’occasione dichiarò: “se il bilancio di quest’esperienza sarà positivo possiamo pensare di realizzare una Notte Bianca insieme con modalità nuove”, ma evidentemente il successo delle Notti Bianche non è sembrato sufficiente. La cultura non sembra quindi passare per i Municipi ma essere affare esclusivo del Comune che ne reclama il monopolio.

Non sono infatti i fondi a mancare poiché i 55.000 € per la discussa kermesse di Villa Lazzaroni con Franco Califano, finanziata dall’Assessorato comunale alle Politiche Culturali in occasione della Giornata Internazionale della Donna, sono stati impiegati senza nessuna polemica.

Il 12 marzo scade l’avviso pubblico per spettacoli dal vivo e cinematografici, per cui lo stesso Assessorato comunale, con iniziative comunque di pochi giorni nei diversi territori municipali, mette a disposizione complessivamente oltre 1 milione di euro. Non mancano dunque i fondi, solo si sceglie di gestirli centralmente e di limitare le iniziative dei Municipi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti