Cresce il trend degli uffici di collocamento in Internet

Un aiuto prezioso per chi cerca lavoro ed una soluzione economica per le aziende che vogliono assumere
Maria Giovanna Tarullo - 20 Giugno 2013

licenziamento managerLa crisi colpisce anche il mondo dei professionisti. Nonostante un curriculum di tutto rispetto ed una lunga esperienza alle spalle, sembra che nessuno sia immune dalla triste sorte del licenziamento.
Dopo anni di lavoro nella stessa azienda risulta difficile, soprattutto in questo momento storico, anche per manager e dirigenti mettersi alla ricerca di una posizione lavorativa adeguata alle proprie esigenze. Una problematica conosciuta molto bene anche dai neolaureati, spesso costretti ad abbandonare la speranza di un futuro all’interno di una grande azienda, compromettendo anni e anni di sacrifici e accettando lavori poco consoni al loro percorso di studi.

Al giorno d’oggi è possibile trovare molti portali online specializzati nel pubblicare offerte di lavoro. Molte volte però chi cerca un’occupazione deve stare attento a proposte ingannevoli o poco adeguate all’esperienza maturata. Per questo motivo è in crescita il trend dei siti internet che hanno la funzione di operare come “uffici di collocamento virtuali”, allo scopo di guidare e supportare i professionisti nel tentativo di affacciarsi e rimettersi in gioco nel mondo del lavoro. Ma come funzionano questi portali?

Al momento di inviare il proprio curriculum al candidato viene chiesto di indicare, oltre all’esperienza maturata, quali obiettivi desidera raggiungere nel prosieguo della propria carriera. Una volta inseriti i propri desideri, un algoritmo si occupa di selezionare le offerte lavorative che possano risultare adatte al proprio profilo. Un esempio di questa tecnologia è l’Experteer Matching.

Un servizio del genere può risultare certamente un aiuto prezioso per i candidati, ma anche una soluzione economica per le aziende che vogliono assumere. Affidandosi a questi strumenti, infatti, non dovranno ricorrere ai dispendiosi servizi di una agenzia di collocamento privata.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti