Festa di sorrisi nella Stanza della Cultura

Sabato 19 ottobre alle ore 12, dopo la pausa estiva, riprende le sue attività con un incontro festoso
Redazione - 17 Ottobre 2019

La Stanza della Cultura, presso la Farmacia Federico in via Prenestina 692, sabato 19 ottobre 2019 alle ore 12, dopo la pausa estiva, riprende le sue attività con un incontro festoso.

Cultura presso una farmacia? Sì perché il detto “Mens sana in corpore sano (Mente sana in un corpo in salute)” per la Farmacia Federico non è un modo di dire ma un modo di fare.

Il Sorriso al GALet

“Un sorriso dona sollievo a chi è stanco, / rinnova il coraggio nelle prove / e nella tristezza è medicina.” Lo diceva Padre Faber in una celebre poesia che ci ricorda il valore di un gesto così semplice ma allo stesso tempo indispensabile nelle nostre vite.

Che il sorriso sia una vera e propria medicina e che faccia bene sia a livello psicologico che fisiologico, fungendo in taluni casi quasi da “antidolorifico naturale” è cosa risaputa da secoli. Ed è per questo motivo che della Stanza della Cultura presso la Farmacia Federico ha scelto di “condire” le diverse attività con questo prezioso “ingrediente”.

Il Sorriso sarà infatti il tema portante dei prossimi incontri del GALet (gruppo di ascolto letterario) e di una piccola mostra a tema, work in progress e aperta a tutti, che verrà allestita a partire dai primi di novembre nella Stanza della Cultura.

 

Le foto sono del fotoreporter Valter Sambucini.

VALTER SAMBUCINI – Si è dedicato alla fotografia da giovanissimo, direttore responsabile della rivista Effeuno e più tardi consulente per l’automazione dei processi di post-produzione e di controllo della qualità e di stampa con i maggiori stabilimenti cinematografici italiani, quali: Cinecittà, Vittori, Telecolor. Laureato in ingegneria elettronica nel 1980, ha avuto al suo attivo numerose esperienze lavorative nell’ambito della ricerca applicata. Negli anni ’90 è stato ricercatore all’ENEA e poi all’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA) e si è occupato dalle prime applicazioni con i laser all’utilizzo di metodologie di telerilevamento, per la caratterizzazione dell’ambiente ed il monitoraggio del territorio. In questi anni ultimi dieci anni è stato autore o coautore di oltre cento pubblicazioni, tra articoli su riviste tecnico-scientifiche, contributi in Convegni nazionali ed internazionali. Dal 2012 si è dedicato alla fotografia in ambito squisitamente “artistico”, al suo attivo numerose mostre personali, collettive e reportage di manifestazioni popolari e “mode”, nel loro significato culturale ed antropologico.

Molte sue foto sono comparse spesso sul nostro giornale. 

http://www.valtersambucini.it/

https://www.facebook.com/valter.sambucini.5

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti