Gli inquilini degli Enti previdenziali manifestano contro gli sfratti e gli aumenti

Mercoledì 7 luglio sotto la sede dell'Inps in via Ciro il Grande 21
Enzo Luciani - 6 Luglio 2010

Mercoledì 7 luglio 2010 sotto la sede dell’Inps in via Ciro il Grande 21 è stata indetta dal Sunia (Sindacato Inquilini) una manifestazione degli inquilini degli Enti previdenziali contro gli sfratti e gli aumenti dei prezzi.

In un comunicato il Sunia riassume le motivazioni della protesta: "A seguito del fallimento della società di cartolarizzazione SCIP, fiore all’occhiello della finanza creativa del Ministro Tremonti, sancito dal Governo stesso nell’art. 43-bis del D.L. 30 Dicembre 2008 n° 207, il patrimonio immobiliare cartolarizzato rimasto invenduto è tornato in proprietà agli Enti Previdenziali Pubblici.
I disavanzi causati dal fallimento dell’operazione vengono scaricati sugli inquilini, che si vedono CANCELLATI i diritti acquisiti che garantivano condizioni di acquisto agevolate e la salvaguardia delle fasce deboli e degli anziani con rinnovi contrattuali di nove anni.
Rispetto ad un immediato futuro che prospetta vendite a prezzi di mercato, nessuna tutela per anziani e famiglie a basso reddito, sfratti e sgomberi per chi è senza contratto, il Sunia scende in piazza per chiedere all’INPS e agli altri Enti Previdenziali Pubblici l’immediata convocazione delle Sunia e delle altre Organizzazioni Sindacali degli Inquilini per avere garanzie su:
L’immediata ripresa del processo di dismissione alle condizioni già definite dalla L.410/01;
L’estensione delle tutele per chi non può acquistare, con rinnovi contrattuali di nove anni, la vendita dell’usufrutto e la cessione del diritto di abitazione agli anziani;
La rapida e definitiva risoluzione del problema delle occupazioni senza titolo che vedono coinvolte diverse centinaia di famiglie."


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti