Letterature, Festival internazionale di Roma

Alla Basilica di Massenzio l'ottova edizione dal 26 maggio al 25 giugno con dieci serate dedicate al binomio Terra - Luna
di Rossella Puleo - 27 Aprile 2009
È stata presentata il 24 aprile in Campidoglio l’ottava edizione di “Letterature – Festival Internazionale di Roma”, l’atteso evento letterario organizzato dalla Casa delle Letterature di Roma che come ogni anno ospiterà, presso la Basilica di Massenzio al Foro Romano, importanti autori italiani e stranieri, scelti per la rilevanza letteraria e l’interesse che le loro opere hanno suscitato nel mondo. L’evento prevede dieci serate in cui 16 narratori, 8 poeti e 2 scienziati, a turno presenteranno testi narrativi e poetici inediti sul tema prescelto, accompagnati da contributi musicali. Nell’estate del 1969 l’uomo giungeva per la prima volta sulla luna; in occasione del quarantennale dell’atterraggio lunare il tema del Festival di quest’anno riguarderà proprio il rapporto tra il pianeta Terra e il suo satellite “Terra Luna una infinita somiglianza”. Da Galileo a Leopardi, scienziati e poeti hanno osservato e descritto il nostro satellite attraverso una visione diretta. Dall’immaginario narrativo e poetico al possibile incontro con l’indagine scientifica si vuole oggi rendere omaggio al rapporto di distanza e somiglianza tra la Terra e la Luna. L’obiettivo di Terra Luna una infinita risonanza è infatti quello di raccontare, con gli strumenti di diverse forme narrative, il rapporto, la distanza e la somiglianza, tra la Terra e il suo satellite. Ed è per questo, che ogni serata ha un titolo che pretende di portare la luna sotto le volte della basilica di Massenzio. Ma il tema e i titoli lunari delle serate non sono l’unica novità di questa edizione, anche i contributi musicali delle serate si rinnovano. In collaborazione con il Circolo degli Artisti si è infatti costruito un contrappunto musicale capace di portare i racconti e le letture in una sonorità differente dalle altre edizioni. Non più Jazz quindi ma musica elettronica, tastiere, djset e atmosfere di colonne sonore. Ad ogni inizio serata dieci originali trailer di immagini, parole e suoni presenteranno i 36 artisti e i dieci temi su cui verteranno le loro opere inedite. Novità essenziale di questa edizione è la crossmedialità di Letterature, che si trasferirà sul web con gruppi e profili aggiornati in tempo reale su Facebook, Myspace e Twitter, mentre su Youtube, Google video e sui maggiori portali verrà diffuso il trailer da “postare” in modo virale. Il Festival dedicherà infine un omaggio Luigi Malerba, importante scrittore italiano recentemente scomparso, con una mostra fotografica e documentaria ed un convegno che si svolgeranno il 4 e 5 giugno presso la Casa delle Letterature, con la partecipazione straordinaria di Umberto Eco. 

La serata inaugurale del 26 maggio è affidata all’autore americano Andrew Sean Greer e alla scrittrice italiana Margaret Mazzantini sul titolo “Colpi di luna, scritture di vita”
Venerdì 29 maggio Edoardo Abbinati e Vinicio Capossela, accompagnati dal chitarrista Alessandro Stefan, saranno i protagonisti del tema “Lunar park, scritture stralunate”
Giovedì 4 giugno si alterneranno sul palco con il tema “L’ombra della luna, scritture dell’immaginario” l’autore svedese John Ajvide Lindqvist e la scrittrice italiana di saghe fantasy Licia Troisi. I momenti musicali della serata sono affidati ai Giardini di Mirò
Venerdì 5 giugno otto poeti, accompagnati dal contributo musicale dei Luna Reverse, presenzieranno alla serata collettiva dedicata alla poesia: Giuseppe Conte, Maurizio Cucchi, Michel Deguy, Eugenio De Signoribus, Mariangela Gualtieri, Jolanda Insana, Antonio Riccardi, Mark Strand
Martedì 9 giugno per la quinta serata dal titolo “La luna nel pozzo, favole e affabulatori” saranno ospiti gli autori Roberto Piumini e Andrea Vitali; gli interventi musicali della serata saranno realizzati a cura del gruppo folk/rock Sulutumana
Giovedì 11 giugno doppio titolo per la sesta serata del Festival “Il vento della luna, scritture dell’altro mondo” per Antonio Muñoz Molina, “Bestiario della Terraluna con le sue musiche e i suoi versi” per Ermanno Cavazzoni. L’esecuzione musicale è affidata a Vincenzo Vasi, Mirko Sabatini e Antonio Borghini
Martedì 16 giugno la serata sarà all’insegna del giallo col titolo “La legge della luna, le inchieste di carta” e avrà come ospiti uno dei maggiori autori di legal thriller John Grisham e il greco Petros Markaris. I Calibro 35 proporranno un commento musicale ispirato a colonne sonore dei noir italiani, tra funk, jazz e rock progressive. 
Giovedì 18 giugno l’iraniano Kader Abdolah e il giovane esordiente siberiano Nicolai Lilin presenteranno il tema “I moti della luna, scritture migranti”. Raffaele Costantino proporrà per la serata un sound che spazia dalle radici della tradizione afroamericana al nuovo hip hop sperimentale. 
Martedi 23 giugno l’autore svedese Björn Larsson e il newyorkese Matthew Pearl, accompagnati dal dj set Gianni Music, si cimenteranno sul tema “Eclissi di luna, gialli di storie e lettere”
Giovedì 25 giugno, nella serata conclusiva del Festival dal titolo “Meccaniche celesti, dalla terra alla luna”, il fisico teorico Carlo Rovelli e il geologo Mario Tozzi racconteranno attraverso il linguaggio scientifico le infinite risonanze tra Terra e Luna. Il commento musicale della serata è creato dai Port Royal
Le dieci serate prevedono ingresso gratuito. I biglietti si ritirano al botteghino in via dei Fori Imperiali a partire dalle ore 19:00. Info: Contact Center 060608 (tutti i giorni dalle 9:00 alle 21:00). www.festivaldelleletterature.itinfocasadelleletterature@comune.roma.it 

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti