Mobilità sull’Ardeatina

Il Consiglio del XII Municipio, il 10 luglio, ha approvato un odg per accellerare l’iter per la realizzazione delle rotatorie
di A.M. - 11 Luglio 2008

Il Consiglio del Municipio XII ha approvato, nella seduta del 10 luglio, un Ordine del Giorno con cui si chiede all’Assessorato ai Lavori Pubblici del Comune di Roma di accelerare l’iter per migliorare la viabilità nel quadrante Laurentina – Ardeatina. Con 19 voti a favore contro 1 solo voto contrario è stato approvato un documento, legato in particolare all’ esecuzione delle Rotatorie sull’ Ardeatina, in prossimità degli incroci con via di Vigna Murata, via di Tor Pagnotta, via di Torricola e via Millevoi ed al prolungamento di Via G.Kobler.

“Con il documento approvato ieri – dichiara il Presidente del Consiglio del Municipio XII, Marco Cacciotti – sono state chieste al Dipartimento Comunale competente, che sta progettando le rotatorie, di operare alcune modifiche che recepiscano le osservazioni pervenute dalla cittadinanza. Sono opere fondamentali e strategiche per la mobilità del quadrante Ardeatina e più complessivamente dell’intero territorio del Municipio XII e che i cittadini attendono con ansia. Il tema della mobilità è infatti tra quelli maggiormente avvertiti dagli abitanti e dai comitati di quartiere che giustamente chiedono al Municipio di attivarsi per dare le risposte di cui il territorio ha bisogno”.

Il documento presentato dal Popolo della Libertà e approvato dall’aula con il voto favorevole anche del PD e dell’UDC – spiega il Capogruppo del PDL al Municipio XII, Massimiliano De Iuliis – evidenzia in modo chiaro l’attenzione di questa nuova Amministrazione al tema delle infrastrutture. Crediamo infatti che sia necessario, rispetto al passato, una inversione di tendenza con l’obiettivo di affermare il principio che le infrastrutture devono essere realizzate prima delle nuove edificazioni. Inoltre con l’ordine del giorno invitiamo il Presidente del Municipio Pasquale Calzetta a farsi promotore di una iniziativa nei confronti dell’Amministrazione Comunale affinché venga stilato un crono-programma delle opere previste dal Nuovo Piano Regolatore nel quadrante con l’obiettivo di coordinarne tempi, modalità e finanziamenti”. 

Nonostante la soddisfazione generale per l’approvazione, l’ Associazione Comites pro Fonte Smeraldo, ha dichiarato "che avrebbe preferito fare a caldo dei commenti" (visionabili sul sito dell’Associazione) rispetto a tale documento ma che, "questo passaggio, le è stato impedito dal fatto che i documenti tecnici, esplicativi del progetto delle rotatorie, sono stati distribuiti solo ai Consiglieri e non ai cittadini presenti in platea". E che, "avendo preso visione di tali documenti solo al termine dell’ Assemblea, l’Associazione ha riscontrato che le mappe delle rotatorie erano, di fatto, illeggibili nelle copie, disponibili sui banchi dei Consiglieri".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti