Obbligatorio il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) per tutte le imprese fino a 10 Lavoratori.

Dal 31 dicembre 2012 non più valide le autocertificazioni. Per il datore di lavoro inadempiente rischio di arresto o di una pesante ammenda
Enzo Luciani - 26 Novembre 2012

Dal 31 dicembre 2012 le autocertificazioni non saranno più valide e il datore di lavoro dovrà elaborare un Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) anche se l’Azienda è sotto i 10 dipendenti, a dimostrazione dell’avvenuta valutazione di tutti i rischi presenti nei luoghi di lavoro, come previsto dal Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro (d.lgs. 81/08).

Pertanto, tutti i datori di lavoro che si sono avvalsi della facoltà di autocertificare la valutazione dei rischi, perché titolari di aziende fino a dieci lavoratori, dovranno necessariamente elaborare il DVR. Dopo tale data, infatti, l’autocertificazione di avvenuta valutazione dei rischi, che in tali aziende ha finora sostituito il documento di valutazione, non potrà più essere considerata valida (Art. 29, comma 5, D.lgs. 81/08).

L’omessa o incompleta valutazione dei rischi presenti nell’ ambiente di lavoro comportano per il datore di lavoro la sanzione dell’ arresto da 3 a 8 mesi o l’ammenda da 1000 a 6400 euro.

Dar Ciriola asporto

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti