Ostia, aggredito autista Atac

Colaceci: "vile aggressione"
Enzo Luciani - 3 Ottobre 2011

Una brutale aggressione ad un autista dell’Atac è avvenuta ieri ad Ostia, a distanza di un anno da quella accaduta a Laurentino 39. Vittima un quarantenne di Acilia, padre di tre bambini e con ben 13 anni di servizio alle spalle. 

L’uomo alla guida dello 01 si è imbattuto in due giovani di vent’anni che gli hanno intimato, battendo sull’autobus, di fermarsi dove non era prevista la fermata. L’autista, come da regolamento, si è arrestato per aspettarli poco dopo alla fermata esatta. I due non avrebbero gradito il rifiuto e per questo, dopo averlo raggiunto alla fermata, lo avrebbero immediatamente scaraventato dal posto di guida per prenderlo a calci e pugni davanti a 20 passeggeri inermi. All’autista, dopo essere stato ricoverato, sono stati dati 20 giorni di prognosi.

“Voglio esprimere la mia solidarietà e quella dell’Amministrazione provinciale – afferma in una nota l’assessore alla Mobilità e Trasporti della Provincia di Roma, Amalia Colaceci – all’autista Atac vittima di una vigliacca aggressione nell’esercizio del proprio servizio sulla Linea 01 di Ostia. Un fatto gravissimo che deve far riflettere soprattutto perché ad assistere passivamente a questa aggressione sono stati i passeggeri del mezzo. Si sente troppo spesso parlare di disservizi o si cerca di mettere in cattiva luce la categoria degli autisti, ma si dimentica che svolgono una funzione importantissima per la comunità e che lo fanno con un grande senso di responsabilità”.
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti