Paralleli con torti

Ettore Visibelli - 15 Ottobre 2023

Me lo aspettavo. Giovedì 12 ottobre 2023 il gruppo era al completo ed anche inquieto. I fatti dello scorso fine settimana pesavano su di loro come macigni di roccia mediorientale. Non so se esista una pietra che si possa identificare con questo nome, ma su di loro pesava. Mi ero preparato una lezione su Sodoma e Camorra, mettendo in raffronto i due vizi biblici che si trascinano fino ai giorni nostri, ma sono stato costretto a lasciar perdere e dare fiato alle loro considerazioni. 

La parola l’ha subito chiesta Ubaldone, il venditore di libri usati sulla piazza.

“Proffe, venendo a quanto accaduto in Palestina, me permetterei un parallelo – come ce ’nsegnava er proffe a le medie – ossia un pensiero che più lo caccio e più me si ripropone ’n testa. Er parallelo riguarda l’attacco de Hamas contro Israele, raffrontato a quello de Bin Laden a le torri. Du’ attentati che hanno ridicolizzato – nu’ ridete che poi ve lo spieco – du’ inteligence, la CIA e er Mossadde, note ner mondo come du’ baluardi, dai servizi segreti inespugnabbili, còrti invece entrambi, ambedue, de sorpresa, come piccioni ar tiro a volo. Che, je sembra ’nsostenibbile er parallelo?” 

Gli altri scuotevano la testa in segno affermativo verso la richiesta. 

“No, Ubaldone, stavolta non posso che complimentarmi con te per aver espresso, a modo tuo, un raffronto che definirei calzante. In definitiva, se è vero – come sostenuto anche da fonti israeliane – che l’attacco è stato preparato nel tempo, se è possibile giustificare (poco, per la verità) che l’attacco alle torri abbia potuto cogliere di sorpresa i servizi segreti americani, per l’inconsueta, fino allora, metodica messa in atto, quello più recente, contro Israele, rimane più difficile da analizzare senza chiamare in causa possibili complicità interne allo Stato ebraico, preso alla sprovvista come colto nel sonno. A maggior ragione, conoscendo la preparazione e la continua allerta, dimostrata in passato dai suoi servizi segreti, e conoscendo inoltre la caparbia volontà degli israeliani nel pretendere chiarezza, se dolose omissioni si nascondono dietro all’attentato, ritengo che nel tempo la verità verrà alla luce. Mi auguro tuttavia che quanto prima il consesso internazionale si batta per giungere alla definizione che riconosca, uno Stato indipendente anche ai palestinesi, tale da esigere il reciproco rispetto tra le parti.  

“E perché fino a ora non è stato fatto?” Ha chiesto candidamente Rolando, il barbiere.

“Ragazzi, il vostro insegnante deve ammettere che non sa rispondere. Non lo so. Molto spesso ciò che appare… non vi dico lapalissiano per non mettervi in imbarazzo, ma semplice da comprendere e realizzare in pratica a livello internazionale non va nel verso giusto. Ed è allora che i paralleli si intersecano e la soluzione che sembra chiara e inconfutabile si ingarbuglia dietro interessi politici, quasi sempre nascosti nelle pieghe di risvolti egoisti, dove l’interesse di pochi cozza inevitabilmente con quello che potrebbe accontentare la massa degli aventi diritto ad un’equa soluzione. Platealmente, non si tratterebbe di una scelta difficile da attuare, ma è altrettanto evidente quanto la sempre conclamata giustizia resta un concetto puramente filosofico, nel quale lo scontro biblico tra Davide e Golia, vede sempre quest’ultimo vincitore, convinto che tocchi a lui stabilire chi ha il diritto di governare la giustizia. 

Per favore, non chiedetemi perché l’umanità, da quando esiste, non abbia ancora messo da parte la guerra in favore del dialogo, magari da punti di vista contrapposti, ma rappresentante l’unica via in grado di giungere ad una leale, equa conclusione, senza la necessità di sacrificare una caterva di vittime innocenti. Non me lo chiedete, perché non saprei come rispondere”.

Timbrificio Centocelle

E’ stato difficile ammettere l’incapacità nel dare una risposta sul come fare a scrollarsi di dosso una vergogna, ma il corso della storia che grava sulle nostre spalle è un dato di fatto, difficile da nascondere come inesistente o immaginario. 

Nonostante tutto il progresso procede, in barba alla civiltà.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti