Pendolari: 18 nuove carrozze e 100 mezzi a basso impatto ambientale

Franco Dalia: i nuovi acquisti rappresentano una svolta per tutti coloro che la mattina, all’alba, si alzano per andare a lavorare
Enzo Luciani - 5 Novembre 2008

05/11/08 – Nuove carrozze per il trasporto ferroviario e nuovi autobus per il trasporto pubblico regionale sono in arrivo per i pendolari del Lazio. In base all’art.1, comma 1031, della Finanziaria 2007, è stata siglata la convenzione tra il Ministero dei Trasporti e l’Assessorato alla Mobilità della Regione Lazio per l’acquisto di 60 autobus a basso impatto ambientale e di 11 carrozze omologate per la rete ferroviaria di R.F.I. Secondo quanto previsto dall’accordo, il cofinanziamento prevede un contributo dello Stato di 23 milioni e mezzo di euro, mentre la Regione Lazio provvederà a contribuire con 7 milioni e 800 mila euro, per una spesa complessiva di circa 31milioni e 350 mila euro.

Il nuovo materiale rotabile, doppio piano o semi pilota, verrà destinato alle linee regionali gestite da Trenitalia, mentre gli autobus a minor impatto ambientale, della lunghezza di 7,5 metri, ad emissione EURO 4 con FAP e sistema DOPB o alimentazione a metano e GPL, verranno in seguito distribuiti tra i Comuni del territorio regionale per il TPL.

A breve poi, sempre in virtù della Finanziaria 2007, art. 1, comma 304, Regione e Ministero cofinanzieranno l’acquisto di ulteriori 7 carrozze e 40 autobus a basso impatto ambientale, per una cifra complessiva di 20 milioni di euro. Ed entro la fine del 2009 è attesa già la prima carrozza.

Fresco Market
Fresco Market

“La dignità dei pendolari, l’attitudine alla modernizzazione e allo sviluppo dei nostri sistemi – ha dichiarato l’Assessore alla Mobilità della Regione Lazio, Franco Dalia – sono punti di riferimento che hanno sempre guidato le mie scelte di Assessore alla Mobilità. Si tratta di tre elementi fortemente legati che non possono prescindere l’uno dall’altro. Gli acquisti che ci avviamo a fare – ha aggiunto l’Assessore – rappresentano una svolta per tutti coloro che la mattina, all’alba, si alzano per andare a lavorare. Sono un aiuto concreto per intere famiglie, per gli studenti e per gli anziani”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti