Pomezia corteo di protesta del Comitato No Corridoio Roma- Latina il 7 giugno

Contro il progetto dell’autostrada a pagamento Roma-Latina
di Laura Roxana Neamtu - 11 Maggio 2008

Sabato 7 giugno ennesima manifestazione di protesta del Comitato No Corrdoio Roma-Latina contro la realizzazione dell’autostrada a pedaggio Roma-Latina, meglio conosciuta come “Corridoio Intermodale”.( vedere articolo Il Comitato No Corridoio Roma-Latina protesta davanti la sede della Regione Lazio)

La manifestazione/corteo si terrà questa volta a Pomezia a partire dalle 9,30 e si concluderà nella piazza del Comune di Pomezia. Al corteo sfileranno in segno di protesta gli agricoltori, i pendolari, gli ambientalisti, le comunità locali dell’agro romano e pontino e tutti i cittadini che si vorranno unire per ribadire la loro contrarietà al progetto che trasformerà la strada statale Pontina in un’autostrada a pagamento.

Il piano, proposto dalla Giunta Marrazzo prevede infatti per il tratto Tor de Cenci- Aprilia Nord la realizzazione di un’autostrada a tre corsie per ogni sensi di marcia, più le reciproche corsie d’emergenza e lo spartitraffico per una larghezza di circa 40 mt (più del doppio dell’attuale Pontina). Da Aprilia Nord fino a Latina le corsie si ridurranno a due per ogni senso di marcia. E prevista inoltre la realizzazione di una bretella di interconnessione di 34 km da Cisterna a Valmontone. La strada statale Pontina sarà trasformata in autostrada a pagamento (il casello-barriera della nuova autostrada sarà istallato poco prima di Castel Romano).

La proposta del Comitato si incentra invece sul potenziamento, il miglioramento e la trasformazione in metropolitana della linea ferroviaria Roma – Latina, la costruzione dei tronchetti ferroviari di Pomezia – S. Palomba e Latina – Latina Scalo, l’adeguamento della Via Pontina per la sicurezza dell’intera tratta Roma – Terracina e infine la tutela delle attività agricole, produttive e dei Parchi.

Il motivi principali che hanno indotto i cittadini riuniti nel Comitato a portare avanti la loro posizione di avversione al progetto dell’autostrada si basano- come spiega il presidente del Comitato, Gualtiero Alunni- sulla ferma convinzione che si tratti di un progetto ad alti costi per la collettività “l’autostrada sarà a carico dei contribuenti per il 40% dei costi di costruzione (800 milioni di Euro) e per il pedaggio (10 Euro A/R da RM a LT)” e che non porterà alcun vantaggio alla viabilità, anzi ”l’imbuto e le interminabili file dell’ingresso e/o dell’uscita a/da Roma peggioreranno drammaticamente per l’apertura del più grande Centro Commerciale d’Europa “EUROMA2” costituito da 240 negozio, 30 ristoranti, due torri da 29 piani, posizionato proprio dove la Via Pontina confluisce sulla Via Cristoforo Colombo.”

Le proposte del Comitato No Corridoio Roma- Latina sono attualmente sostenute da 10.000 firme per la petizione popolare che si intende presentare per fermare il progetto autostradale.

Il blog del Comitato: http://quartiereroma12.blogspot.com


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti