Questione Basf ecco cosa ha fatto la commissione Ambiente

Una messa a punto del consigliere del Minicipio Roma 5 Fabio Marconi
Enzo Luciani - 25 Luglio 2008

"Colgo lo spunto dall’articolo sulla Basf pubblicato dal vostro giornale :https://abitarearoma.it/index.php?doc=articolo&id_articolo=9104, per inviarvi questo mio testo per informare i lettori circa il lavoro svolto dalla Commissione municipale Ambiente. 

La Commissione Ambiente ha esaminato la questione della BASF nella seduta del 03 luglio 2008. In tale seduta è emerso che il Comune di Roma e l’Azienda hanno stipulato il 4 maggio 2006 un protocollo d’intesa che prevede la rilocalizzazione dell’impianto. Risulta oggi che l’impianto risiede ancora in sede originaria e la cittadinanza adiacente all’impianto segnala tutt’oggi fenomeni di inquinamento e forti preoccupazioni riguardante la tutela della salute.

La Commissione, visionando la documentazione in possesso del Municipio ha chiesto quindi:

Alla Provincia, di essere informata sullo stato del procedimento amministrativo per il rilascio dell’autorizzazione in favore della Basf Italia Srl relativamente all’impianto sito in Roma, via di Salone 245;
Al Comune, di dare seguito al protocollo d’intesa sottoscritto nel 2006 con la società Engelhard ovvero di adottare tutte le iniziative necessarie per l’esecuzione del predetto provvedimento ai fini della delocalizzazione dell’impianto.

Inoltre nella Commissione Ambiente del 24 giugno 2008, sempre col medesimo argomento, la Commissione ha rilevato che con Risoluzione 1/08 il Consiglio del Municipio V ha richiesto alla Regione una verifica dello stato atmosferico circostante l’azienda per un periodo non inferiore ad un anno.
La commissione ha richiesto quindi alla Regione Lazio la documentazione della suddetta verifica ad ARPA LAZIO – soggetto esecutore – anche se parziale.

Inoltre, pur non essendo il Municipio l’attore principale di tutti questi iter, in qualità di Presidente non ho escluso la possibilità di organizzare i lavori con le Commissioni Ambiente e Politiche Sanitarie congiuntamente in modo tale da sensibilizzare il più possibile gli enti preposti verso una soluzione più rapida possibile.

Fabio Marconi"


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti