Rafal Andrzej Nordwing e Michela Ciprietti vincono la “Corsa de’ Noantri” 2018

La 14ª edizione si è svolta domenica 22 luglio a Trastevere. Al via circa di settecento concorrenti
Aldo Zaino - 22 Luglio 2018

Domenica 22 luglio 2018 nel caratteristico rione romano di Trastevere si è svolta la 14ª edizione de “La Corsa de’ Noantri” gara competitiva su strada di circa km 7 con percorso caratteristico, ma molto ondulato, e con il manto stradale nella maggior parte con i tradizionali sampietrini, il resto del percorso asfaltato.

La manifestazione sportiva è stata organizzata dall’Associazioni del Belli in Trastevere e dall’ASI Roma in concomitanza della Festa Patronale.  Partenza e arrivo a Largo S. Giovanni de Matha (nei pressi del monumento dedicato al poeta Gioacchino Belli.)

La corsa è stata organizzata in concomitanza della tradizionale “Festa de Noantri”, per Trastevere una ricorrenza e un programma di iniziative importante iniziato il 16 luglio e che durerà fino al 30 luglio.

Ieri sabato 21 luglio giornata importante con la processione della statua della Madonna del Carmine, chiamata dai Trasteverini la Madonna Fiumarola, protettrice anche dei tranvieri.

Oggi domenica 22 luglio altra giornata importante per valorizzare l’evento con lo svolgimento della “Corsa de’ Noantri”. Alla partenza si sono presentati molte centinaia di atleti, i quali incuranti del caldo, dell’umidità, del difficile percorso e nonostante nessun riconoscimento per le categorie, solo premi per i primi arrivati, hanno dato dimostrazione, di voler soddisfare esclusivamente il piacere di correre, e ritrovarsi con gli amici runner.

Il segnale di partenza come da programma è stato dato alle ore 9,00 il lungo serpentone di atleti dopo aver attraversato Viale Trastevere  hanno proseguito per via della Lungaretta, piazza in Piscinula, via Arco dei Tolomei, via Anicia, piazza San Francesco d’Assisi, via di San Francesco a Ripa (attraversamento viale Trastevere), via Luciano Manara, via Goffredo Mameli, via Dandolo, viale XXX Aprile, via Angelo Masina, Porta San Pancrazio, Via Garibaldi, Via di Porta Settimiana, Via della Lungara, Lungotevere Gianicolense, Lungotevere Farnesina, Lungotevere Sanzio, via Bartolomeo Filipperi piazza Giuditta Tavani e arrivo in Largo S. Giovanni de Matha.

Il percorso facile a leggerlo ma difficile a compierlo: infatti a trecento metri dalla partenza i concorrenti si sono trovati all’improvviso uno sbarramento in muratura, forse per non fare entrare le macchine nel rione, giustamente, ma con nessuna persona a segnalare il pericolo.

Il rifornimento è stato predisposto nel punto giusto, al termine della salita di via Dandolo, ciò ha alleviato non poco i concorrenti anche per l’eccessivo caldo e all’arrivo gli atleti hanno pure trovato un ottimo ristoro.

Adotta Abitare A

Le premiazioni si sono svolte sul posto a fine gara alla presenza dell’Assessore Stefano Mariano e Mario Cerotti in rappresentanza dall’ASI Roma.

Al primo posto si è classificato Rafal Andrzej Nordwing, l’atleta LBM Sport ha percorso i sette chilometri in 21’00”, seguito da Ben Douglas (21’20”) al terzo posto si è classificato Simone Valentini della Podistica Preneste (22’34”)

Tra le donne, sul gradino più alto è salita Michela Ciprietti della Podistica Solidarietà  (25’20”) sul secondo gradino Carla Mazza ASD Piano (25’27”) sul terzo Francesca Rossi ASD Atletica Pegaso ( 27’14”)

Sul palco per le premiazioni anche Giuseppe Coccia Presidente della Podistica Solidarietà  per la partecipazione più numerosa di atleti arrivati. Felici del risultato sul palco sono saliti oltre al Presidente Coccia tutti gli atleti del Gruppo per una foto ricordo.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti