Sport  

Roma quinta vittoria di fila in campionato, ma che sofferenza!

I giallorossi la spuntano solo al novantesimo contro un buon Cagliari 3 a 2
di Francesco De Luca - 14 Dicembre 2008

La Roma vince la sua quinta partita consecutiva in campionato superando il Cagliari in un match dalle numerose emozioni. I giallorossi sono riusciti, con merito, a ribaltare una gara che avevano avuto saldamente in pugno nel corso del primo tempo ma che a un quarto d’ora dal termine stavano perdendo.

Spalletti deve rinunciare a Doni, affetto da pubalgia, e schiera il secondo Artur tra i pali. In difesa Cassetti vince il ballottaggio con Panucci a destra, mentre Cicinho sostituisce Brighi a metà campo. Dal canto suo Allegri rilancia Larrivey al posto dell’acciaccato Acquafresca, con l’esperto Canini al centro della difesa per lo squalificato Bianco.

Primo tempo ricco di emozioni con una Roma più intraprendente ed un Cagliari mai rinunciatario. Al 6° prima conclusione di Cassetti che gira di destro sopra la traversa, cui replica Conti due minuti dopo con un tiro dal limite ben controllato da Artur. Al 12° è Perrotta a tentare la via del goal con un destro di poco alto sopra la porta di Marchetti. Al 15° è Fini dal vertice destro dell’area che prova a sorprendere Artur con un tiro-cross.

Al 17° Roma vicinissima al vantaggio: scambio Totti-Vucinic al limite dell’area con il montenegrino che spara un bolide che si stampa sul palo alla sinistra dell’immobile Marchetti. Al 23° e al 32° ancora Vucinic protagonista: nella prima occasione impegna il numero uno cagliaritano con un potente rasoterra dal limite, nella seconda spreca clamorosamente davanti al portiere imbeccato alla perfezione da De Rossi. La costanza della Roma trova il giusto premio al 39°. Lancio di De Rossi per Vucinic che dal limite dell’area serve Totti di testa, sinistro del capitano dai 25 metri e palla in rete. Tre minuti dopo la Roma ha la possibilità di chiudere il match con Cicinho imbeccato in area da Vucinic, ma il sinistro del brasiliano è ben parato in angolo da Marchetti.

Ad inizio secondo tempo nella Roma Panucci sostituisce l’infortunato Juan, nel Cagliari Acquafresca per Larrivey. La partita è meno intensa rispetto alla prima frazione, ma a risvegliarla ci pensa Daniele Conti che al 58° pareggia con una straordinaria punizione. Un minuto dopo pronta la replica della Roma con De Rossi che impegna Marchetti in corner. Al 60° Cagliari vicino al goal con Jeda che spreca clamorosamente solo davanti ad Artur. Non perdona, invece, l’attaccante brasiliano otto minuti dopo quando sorprende il portiere giallorosso con un piatto dal limite ben servito da Cossu. La Roma sbanda ma reagisce grazie soprattutto alla buona vena di Menez subentrato al 66° ad uno spento Baptista.

Al 75° arriva il pareggio con Perrotta che insacca in rovesciata un’appoggio di schiena di Totti. La Roma ci crede ed insiste. Montella subentra a Cicinho. All’83° Totti prova a soprendere Marchetti con un pallonetto dal vertice sinistro dell’area che colpisce la traversa. Cinque minuti dopo è Perrotta che va vicino al vantaggio con un destro potente che fa la barba al palo. La pressione della Roma trova il giusto premio al 90°: Menez se ne va sulla sinistra e mette un bel pallone al centro, Montella prova il tapin ma la palla è respinta dal muro sardo, arriva Vucinic in corsa che insacca alla sinistra di Marchetti e si abbandona ad un’esultanza liberatoria quanto insolita… togliendosi anche i pantaloncini. La partita finisce qui, nei tre minuti di recupero non accade nulla.

La Roma si rilancia sempre di più verso la zona Champions, per il Cagliari l’amarezza di un punto sfumato in extremis.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti