Sciopero trasporti: fermi 80% dei mezzi, con punte del 100%

Roma in tilt: bloccate le consolari in direzione centro e lunghe code su Pontina, Nomentana, Tangenziale e sul tratto cittadino dell'A24
di Massimiliano Napoli - 8 Luglio 2008

Lo sciopero del 7 luglio ha raccolto un’adesione – stimata dai sindacati – di circa l’82% dei lavoratori, con punte del 100% in alcune località. Un vero successo per Filt-CGIL, Fit-CISL, UILTrasporti, UGL Trasporti, ORSA Trasporti, FAISA e FAST, che hanno promosso il blocco di 24 ore per la riapertura del negoziato sul CCNL unico della mobilità.

Il nuovo Contratto richiesto dai sindacati mira all’accorpamento in un solo CCNL delle tutele lavorative dei diversi settori della mobilità (sotto altri aspetti già praticamente unificato). Obiettivo principale del nuovo Contratto unico è quello di salvaguardare i lavoratori da fenomeni di “dumping” e “destrutturazioni contrattuali”, che fino ad oggi si sono dimostrati veri e propri flagelli – specialmente nel settore dei trasporti.

Le aziende Asstra – associazione delle società ed enti del trasporto pubblico locale – e Anav – associazione nazionale autotrasporto viaggiatori – hanno prontamente ricordato che la trattativa è tutt’altro che abbandonata, e si sono dichiarate disponibili ad avviare un tavolo di lavoro sull’unificazione dei vari Contratti in un unico CCNL.

Ma per i sindacati si tratterebbe solo di parole. Per Luigi Angeletti (UIL), infatti, la questione è essenzialmente quella dell’aumento salariale, che le associazioni Asstra e Anav non intendono affrontare direttamente, spostando il problema sulle difficoltà tecniche nel «mettere assieme i vari contratti». Mentre per i direttivi di CGIL e CISL c’è in ballo un tentativo strategico di «dilazionare» i tempi della trattativa, nel silenzio di Governo e Confservizi.

Intanto Roma (come la maggior parte delle altre grandi città) è andata in tilt. Bloccate le strade consolari in direzione centro e lunghe code sulla Pontina, sulla Nomentana, sulla Tangenziale e sul tratto cittadino dell’autostrada A24. Problemi anche in centro, nonostante le zone a traffico limitato lasciate aperte dal Comune nel tentativo di minimizzare i disagi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti