Venerdì 2 dicembre, trasporti a rischio per sciopero sindacati di base

Possibili disagi, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio, sulle linee di Atac (anche sulle linee date in sub-affidamento), Roma Tpl e Cotral
Redazione - 28 Novembre 2022

Venerdì 2 dicembre 2022 varie organizzazioni del sindacalismo di base italiane hanno proclamato uno sciopero generale intercategoriale nazionale di 24 ore. Sono interessati tutti i settori pubblici e privati, dalla sanità alla scuola, dalle fabbriche ai trasporti e la logistica, dalle autostrade alle ferrovie e gli aeroporti. Tra i promotori USB, Cobas, Cub trasporti, Sgb, Alcobas, OrSA.

Nel comparto trasporti, a Roma e nel Lazio saranno possibili disagi, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio, sulle linee di Atac (anche sulle linee date in sub-affidamento), Roma Tpl e Cotral.

In città inoltre, nella notte tra giovedì e venerdì, sarà a rischio il servizio delle linee bus “N”, mentre saranno regolari le linee di bus diurne che fanno corse anche dopo le 24.

Una protesta interesserà anche il personale di Ferrovie dello Stato, in questo caso dalle 21 di giovedì 1 alla stessa ora di venerdì 2 dicembre.

Nella notte tra venerdì e sabato accadrà il contrario, ovvero le linee bus “N” saranno regolari, mentre sarà a rischio il servizio dei collegamenti che fanno corse anche dopo le 24: 38, 44, 61, 86, 170, 246, 301, 314, 404, 444, 451, 664, 881, 916 e 980.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti