“Via Malatesta Rinasce”. È l’augurio e l’impegno dei suoi residenti

Assemblea molto partecipata con la presenza del presidente del V municpio Boccuzzi e l'assessore regionale Valeriani
Aldo Zaino - 7 dicembre 2018

Il Comitato per  la “Rinascita di via Roberto Malatesta” ha invitato il 5 dicembre 2018 i residenti del noto quartiere di Roma a partecipare all’incontro con i rappresentanti delle istituzioni con l’intento  di proporre un progetto curato dall’arch. Daniela Parisi (Presidente Sezione Roma3 Istituto Nazionale di Bioarchitettura) la quale ha illustrato ai presenti anche con delle diapositive  la sua idea di come piazza R. Malatesta e l’omonima strada possano tornare agli antichi splendori con il motto “Via Malatesta Rinasce”

L’evento è stato organizzato nel pomeriggio del 5 dicembre 2018 dal “Comitato Rinascita di via Malatesta” che comprende:  Sindacato Pensionati Italiani/CGIL (Lia Lepri e Antonio Liani);  la parrocchia di San Luca Evangelista (parroco Don Romano De Angelis);  Federazione Nazionale Pensionati/CISL (Massimo Romani);  circolo Città Futura di Legambiente (Amedeo Trolese);  il Circolo Bocciofilo San Luca (Presidente Silvano Di Nicola e Mauro Caliste);  il responsabile del comitato feste patronali San Luca Evangelista (Alessandro Flaviani), e cittadini e commercianti della nota strada del Prenestino.

Buona l’affluenza di pubblico nel Teatro S. Luca, messo a disposizione per l’evento dal Parroco Don Romano De Angelis, presenti il Presidente del V Municipio  Giovanni Boccuzzi, e per la Regione Lazio, l’Assessore Massimiliano Valeriani, i residenti e i commercianti della zona e tanti altra gente interessata all’iniziativa.

Il padrone di casa  Don Romano è stato il primo a prendere la parola: con il suo solito tono pacato ha rivolto un ringraziamento a tutti per la numerosa presenza, e si è detto lieto che gli organizzatori abbiano scelto di riunirsi il suo teatro. Ha poi aggiunto che l’incontro è importante anche per stare insieme, e tenere saldi valori che si stanno estinguendo anche per l’evento dei social e per il crescente individualismo, “Ma quello che più mi rallegra ha concluso Don Romano – è vedere tanta gente unita dalla nobile idea di vedere il proprio quartiere più ordinato.”

Lia Lepri, una dei fondatori del “Comitato Rinascita di via Malatesta” ha ringraziato i rappresentanti delle Istituzioni per aver accettato l’invito, e il numeroso pubblico presente a dimostrazione che dietro questo progetto della rinascita e del decoro in piazza Malatesta e le vie limitrofe c’e la loro compartecipazione. La signora Lia poi ha presentato l’architetto Daniela Parisi che gratuitamente, ha illustrato una proposta per migliorare la viabiltà e ricostituire un po’ di verde in modo particolare nella distesa di cemento in Piazza Malatesta. Servitendosi di diapositive ha spiegato come si dovrebbe fare per la riqualificazione della zona .

Nel suo intervento Ofelia Del Duca, portavoce del Gruppo Facebook “Noi del Prenestino Doc”, ha rappresentato alle istituzioni presenti il disagio arrecato ai residenti del Prenestino lo spostamento del capolinea 81 da Piazza Roberto Malatesta a Via La Spezia. A quanto pare non sono bastate le 5000 firme raccolte dal Comitato quartiere Prenestino Pigneto insieme al Gruppo Doc per convincere l’Atac e l’amministrazione di Roma Capitale a far ripristinare il capolinea a Piazza Roberto Malatesta. Del Duca ha concluso il suo intervento, in un modo simpatico, estraendo da un sacchetto della tombola il numero 81, a quel punto i presenti in sala hanno gridato quello che da decenni si grida nelle tombolate famigliari: “Piazza Roberto Malatesta, Piazza Risorgimento!”

Sono seguiti Interventi di saluto dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali: Gabriella Venezia segretaria generale dello Spi CGIL di Roma Est e Rieti e Mario Ricci della segreteria della Uil di Roma. Mauro Caliste, da molti anni impegnato sulle  problematiche del territorio, della Cisl, si è soffermato sullo stato di degrado raggiunto a Roma e in particolare nel nostro Municipio. Caliste ha auspicato che, visto che finalmente la Magistratura ha sbloccato 234.000 euro derivanti dagli oneri del Pup di Piazza Roberto Malatesta, che questi vengano utilizzati nell’area del Pup, e zone circostanti, in considerazione del disagio subito nel corso degli anni dai cittadini nel periodo occorso per i lavori, per sistemare strade e marciapiedi che si trovano in uno stato disastroso. Caliste ha concluso ringraziando Don Romano per la determinazione con cui si è impegnato per la nascita del Comitato Rinascita di Via Roberto Malatesta.

Molto atteso l’intervento del Presidente del Municipio 5, Giovanni Boccuzzi che ha ricordato ai presenti che lui stesso è nato e vive ancora oggi a Via Roberto Malatesta, e che si adopererà affinché venga ripristinato il capolinea dell’81 a piazza Roberto Malatesta e siano effettuati lavori per il ripristino del decoro di una strada molto prestigiosa. Boccuzzi si è augurato che al prossimo bando della Regione Lazio partecipi anche l’associazione commercianti di Via Roberto Malatesta al fine di avere maggiori risorse per la riqualificazione dell’area.

Ha concluso gli interventi Massimiliano Valeriani,  Assessore Regione Lazio, portando i saluti del Presidende Nicola Zingaretti. Valeriani ha plaudito all’iniziativa di cittadini ed associazioni, sottolineando tuttavia come essa rappresenti un campanello d’allarme per gli amministratori. Un segnale dell’insoddisfazione dei cittadini per il modo in cui il quartiere è tenuto, in particolare dal punto di vista del decoro urbano e della pulizia. Ha poi ricordato l’impegno della Regione a sostegno di quei comitati e quei cittadini che vogliono prendersi cura di spazi comuni. Nel 2018, attraverso un avviso pubblico, infatti, la Regione ha messo a disposizione quasi un milione di euro per progetti di cura del verde da parte dei cittadini, finanziando solo su Roma oltre 50 progetti. L’avviso verrà riproposto anche nel 2019, e sicuramente potrà essere un’opportunità interessante da cogliere.

Valeriani ha poi lanciato la proposta di un finanziamento ad hoc per la progettazione dal basso di piccoli interventi di recupero urbano, con l’impegno che dovrebbe essere assunto da parte dei Comuni di finanziarne poi la realizzazione.

L’iniziativa, nel teatro di San Luca, è stata condotta simpaticamente da due comici del Prenestino, Laura De Marchi e Gaetano Massaro i quali sono stati in grado in modo scherzoso di entrare nell’argomento della Rinascita di Via Malatesta auspicando che il tutto non resti solo “Un Sogno nel cassetto”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti