Win for life fa sognare gli italiani

E' partito il nuovo gioco della Sisal. In palio 4 mila euro per 20 anni
Enzo Luciani - 30 Settembre 2009

In tempo di crisi gli italiani continuano a sognare una svolta nella loro vita. Dopo la caccia al jackpot milionario del superenalotto, che ha creato non poche polemiche per l’entità della vincita, si torna a parlare di montepremi.

La Sisal ha, infatti, lanciato Win for life, il nuovo gioco presentato oggi a Roma dal direttore generale Giochi e Strategie dell’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato, Antonio Tagliaferri e dall’amministratore delegato di Sisal, Emilio Petrone. "E’ un gioco che ha un obiettivo ‘nobile’ e contiene al suo interno motivazioni di lungo periodo", ha dichiarato Tagliaferri.

Win for life, è stato pensato per offrire una vincita "più consapevole" e allo stesso tempo sostenere le popolazioni colpite dal terremoto. Lo Stato destinerà la quota erariale derivante dal gioco, il 23% di ogni euro giocato, a favore della ricostruzione. Mentre il montepremi complessivo di 960mila euro sarà cadenzato in una rendita mensile di 4.000 euro per 20 anni. Un nuovo sogno per gli italiani che assicurandosi un’entrata di questo tipo potrebbero anche smettere di lavorare o (in molti) di cercare un lavoro.

Per giocare a Win for Life è sufficiente scegliere dieci numeri su venti presenti sulla schedina al costo di un euro. Il sistema assegna un undicesimo numero "Il Numerone" che, se indovinato insieme agli altri dieci, permette di accedere al pagamento della rendita (che si aggiunge al premio previsto per chi realizza un 10). Pagando due euro le probabilità di vincere la rendita raddoppiano: in questo caso chi indovina "Il Numerone", anche senza aver centrato alcun numero pronosticato, accederà alla rendita.

Si può giocare ogni giorno e le estrazioni avvengono ogni ora, dalle 8 alle 20. E’, poi, possibile assistere in diretta alle estrazioni su SisalTV, il canale visibile nelle ricevitorie, e sui siti internet www.sisal.it e www.giochinumerici.info. In ogni caso la ricevuta di gioco potrà essere controllata direttamente sul terminale Sisal in ogni momento. A garanzia del corretto svolgimento delle operazioni di estrazione è stata, inoltre, prevista l’istituzione di una commissione di supervisione e di controllo del gioco. 

"Tassa per i poveri o no", come è stato ribattezzato qualche mese fa il superenalotto, Win for life fa già parlare di sè. In molti hanno iniziato la loro corte sfrenata alla dea bendata. Alcuni affidandosi al caso, altri ai numeri fortunati, altri ancora ai propri sogni, i quali è certo, non si esauriscono mai. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti