XX Muncipio, resta il Crocifisso

Il gruppo consiliare del PDL contro la sentenza della corte di Strasburgo
di Thèodore Guida - 10 Novembre 2009

Lunedì 9 novembre, su proposta del gruppo consiliare del PDL, il consiglio del municipio Roma XX, ha votato una mozione attraverso cui si chiede la disapplicazione della sentenza della corte di Strasburgo, in quanto non definitiva. La sentenza riguarda l’eliminazione dei tanto discussi crocifissi nei luoghi pubblici. Ebbene il consiglio del XX municipio della capitale ha deciso di conservare i simboli della cristianità nell’aula consiliare, nei luoghi pubblici e nelle aule scolastiche del proprio territorio. In una nota pubblicata lunedì stesso dal gruppo consiliare del PDL, si spiegano i motivi di tale scelta: il Popolo della Libertà del XX, ha pensato di esprimere pubblicamente tutto il suo dissenso verso un provvedimento che pare non tenere conto delle radici giudaico-cristiane del vecchio continente stesso. Il tutto al fine di contenere una deriva laicista che sembra pervadere alcune istituzioni dell’Unione Europea. “Dispiace registrare ancora una volta la scarsa attenzione della sinistra che, astenendosi in aula, ha confermato poca sensibilità sui temi fondamentali legati alle tradizioni e al percorso storico del nostro paese”, ha concluso poi il comunicato.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti