Archeologia Svizzera nel Mediterraneo Occidentale

Il 2 febbraio secondo convegno dedicato alla ricerca archeologica elvetica a Villa Maraini
Olga Di Cagno - 2 Febbraio 2017

Si è svolto il 2 febbraio 2017, presso la sede dell’Istituto Svizzero di Roma il secondo convegno dedicato alla ricerca archeologica elvetica nel Mediterraneo Occidentale ed in Italia.

Eccezionale la sede ospitante: Villa Maraini – sede dell’istituto – nel cuore di una Roma elegante ma non confusionaria, ricercata ma non isolata, riservata ma non isolata, siamo, infatti, alle pendici del Pincio, tra Villa Borghese, Via Veneto, via Sistina e Trinità dei Monti.

Giovani e preparati ricercatori hanno esposto i risultati di ricerche (in alcuni casi erano le prime ed iniziali ipotesi conclusive) in maniera dinamica, accurata e scientificamente affascinante.

Vedere e condividere l’amore per la storia antica, e per la storia antica del nostro paese in particolare, ha reso per chi scrive la partecipazione al convegno un momento, oltre che di aggiornamento e di crescita personale e professionale, anche di consapevolezza delle innumerevoli possibilità che il nostro “bel paese” continua a donare a quanti vogliano impegnarsi nel conoscere e, perché no, divulgare una storia densa di avvenimenti che seguita  nel suscitare ammirazione  e voglia di conoscenza.

Ma se si uscisse dalle sedi storiche (assolutamente straordinarie, per carità) e si provasse a portare queste iniziative anche in altre sedi? Magari in periferia? Quante persone, curiose e affascinate dal passato, si potrebbero coinvolgere in un percorso di conoscenza del nostro territorio, e di consapevolezza dell’importante lavoro che l’Istituto Svizzero, insieme agli altri istituti stranieri in Italia svolgono?


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti