Bufera alla Garbatella

Il 2 luglio vento, pioggia, alberi abbattuti e macchine distrutte
di Mauro Carbonaro - 3 Luglio 2009

Vento, pioggia, bufera e il 2 luglio Roma si blocca nuovamente. Immagini da film “hollywoodiano” hanno, per l’ennesima volta in questa stagione, accompagnato il pomeriggio dei residenti dell’XI Municipio.

Si potrebbe riaprire il dibattito sul clima sconvolto della capitale, da continentale a tropicale, con tutte le conseguenze negative del caso.

Una vera tempesta ha sconvolto la quotidianità dei cittadini di Garbatella, San Paolo, tra l’incredulità dei passanti e le testimonianze dei negozianti.

Nella zona antistante il Cto Andrea Alesini si sono visti cadere decine di alberi, alcuni con gravissime conseguenze per le automobili, ma, dalle prime anticipazioni, sembra senza conseguenze fisiche sulla popolazione.

Via Rosa Raimondi Garibaldi, via Rosa Guarnieri Carducci, piazza Caterina Sforza, sono state l’epicentro di una tempesta di vento che, verso le ore 18 del pomeriggio, ha divelto completamente alberi, cartelli stradali, paralizzando completamente il traffico della zona.

Presente nella zona anche il consigliere della maggioranza del Municipio XI, Donato Mattei, che solo pochi mesi fa, aveva chiesto in Municipio, ed ottenuto, la potatura dell’alberata di via Rosa Raimondi Garibaldi. “Fatta salva l’eccezionalità dell’evento, una tempesta di vento e pioggia come forse non se ne sono mai viste, io mi domando la ragione per cui, dopo aver richiesto espressamente in Municipio la potatura degli alberi in via Rosa Raimondi Garibaldi, via Rosa Guarnieri Carducci, fino a piazza Caterina Sforza, ci venne accordata dal Comune solamente la prima, di fatto per ragioni legate agli impedimenti che gli alberi portavano alla strada stessa.”

Un problema, quello della alberate in zona Garbatella, mai accuratamente considerato. “Avevamo sollecitato –  conclude Donato Mattei – anche una mappatura degli alberi della zona, per capire come agire e comprendere la solidità di questi. Ora il Comune dovrà rispondere in maniera argomentata alle decine di persone danneggiate da questo evento atmosferico, che fortunatamente sembra non abbia danneggiato l’incolumità fisica di nessuno”.

Adotta Abitare A

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti