Famiglie di sfrattati occupano la sede del VII municipio

Il presidente Mastrantonio:"Siamo in continuo stato di emergenza.Questa é la vera periferia senza ascolto"
Comunicato stampa - 29 Novembre 2012

"Da due giorni – informa in una nota la presidenza del VII municipio – si vive in stato d’assedio. La sede del Municipio Roma VII in via Prenestina è stata occupata da alcuni nuclei familiari sfrattati dalle loro abitazioni. Persone che reclamano assistenza e che col passare delle ore hanno innalzato il tono della protesta, tanto da far intervenire nella giornata di oggi 29 novembre 2012 le forze di polizia locali.

Roberto Mastrantonio, Presidente del Municipio Roma VII, è indignato per la scarsa attenzione ricevuta da Prefetto e Sindaco, completamente assenti nonostante siano stati immediatamente avvisati della situazione. Per Mastrantonio quella di questi giorni è un’altra conferma del disagio continuo vissuto da questo quadrante di città lasciato spesso solo a se stesso. Il quadrante Roma Est è la vera periferia della capitale, quel tratto di città messo ogni giorno a dura prova e quasi in continuo stato d’emergenza.
Davanti a questa situazione sono quasi nulli gli interventi del Sindaco e della Giunta comunale.
I locali del Municipio, che dovrebbero fungere all’ascolto dei cittadini e alla risoluzione dei loro problemi, sono da almeno due giorni inaccessibili e resi parzialmente funzionanti dalle proteste. Nelle prossime ore il numero degli occupanti, come già annunciato da chi da due giorni ha iniziato questa protesta, potrebbe aumentare. Il Municipio Roma VII è solo davanti l’ennesima emergenza".
 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti