GAL (Gruppo di Azione Locale) e Comuni incontrano le imprese

De Righi: "Ci sono 2,5 milioni da spendere!"
Enzo Luciani - 14 Novembre 2011

Prosegue l’attività itinerante del Gruppo di Azione Locale Castelli Romani e Monti Prenestini per sensibilizzare il settore agroalimentare a presentare progetti sui bandi pubblicati.

Ricordiamo che il Gal è nato da una inizitiva della Comunità Montana Castelli, in risposta al nuovo bando europeo Leader per lo sviluppo dei territori a vocazione agricola e rurale.

Il programma degli incontri previsti dal Gal per facilitare l’accesso delle aziende agricole e agrituristiche ai fondi del Piano di Sviluppo Locale è particolarmente ricco. Per le imprese ci sono finanziamenti disponibili per 2 milioni e mezzo di euro che possono arrivare a coprire circa il 40 per cento della spesa impegnata nei progetti dai privati.

"Non possiamo perdere questa opportunità – afferma Giuseppe De Righi, presidente del Gal Castelli Romani e Monti Prenestini -.Tutti i soldi dovranno essere spesi per risollevare un settore economico importante della zona che significa anche difesa del paesaggio e controllo del suolo".

Le imprese possono chiedere finanziamenti a fondo perduto per Ammodernare le imprese, Accrescere il valore aggiunto dei prodotti e Diversificare le attività. I bandi, emanati nell’ottobre scorso scadono il 22 dicembre 2011.

"Gli enti locali – aggiunge Marco De Carolis, sindaco di Montecompatri – devono sentirsi al fianco del Gal per aiutare le imprese a ritornare ad investire nell’agricoltura, attività storica del territorio"

Il primo incontro si è svolto lo scorso 9 novembre presso il comune di Rocca di Cave , lunedi 14 novembre si inizia con le aziende del comune di Colonna . Il 15 novembre, invece, gli esperti del Gal saranno a Capranica Prenestina, il 16 a Montecompatri, il 17 a Rocca di Papa ed il 21 novembre a Monte Porzio Catone. Gli incontri si terranno presso le sedi comunali sempre alle ore 18.00.

La nostra città – commenta Francesco Colagrossi, sindaco di Capranica Prenestina – è molto interessata all’iniziativa del Gal. Con il progetto Terre Ospitali valorizzeremo l’ostello e la rete dei sentieri e con le imprese speriamo di portare valore aggiunto al territorio".

Adotta Abitare A

Molto fruttuosa è stata la riunione svoltasi a Castel San Pietro che ha coinvolto gli operatori della città e quelli di Rocca di Cave. Il calendario e tutte le Informazioni ed aggiornamenti sono sul sito del GAL: www.galcastelli.it  


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti