Gli stermini dimenticati

Performance teatrale e dibattito alla S.M.S. Ferruccio Parri per la Memoria
di Maria Giovanna Tarullo - 5 Febbraio 2010

Nel corso delle celebrazioni della Giornata della Memoria, lo scorso 29 gennaio, la S.M.S. Ferruccio Parri ha invitato i suoi studenti a riflettere su una tematica estremamente attuale, quella della discriminazione delle minoranze sociali in relazione al periodo nazifascista, attraverso l’incontro "Gli stermini dimenticati".

La manifestazione si è aperta con una performance teatrale, che ha coinvolto gli studenti delle classi terze dell’Istituto.
Gli allievi, diretti dalla Prof. Presbiteri con la collaborazione del Prof. Di Biagi, hanno proposto brani tratti dall’opera teatrale di B. Brecht "Vita di Galileo" e da alcuni versi di noti poeti e scrittori del Novecento, sottoponendo alle istituzioni presenti temi, come: la libertà di pensiero, la legalità e l’autoritarismo.

La prof.ssa Presbiteri, coordinatrice del dibattito, ha introdotto gli interventi delle istituzioni presenti alla manifestazione, in rappresentanza delle maggiori associazioni per la tutela delle fasce più deboli della nostra società.

Proponendovi solo alcuni interventi, citiamo Pierluigi Lombardi dell’Opera Nomadi che ha trattato la problematica dell’emarginazione del popolo rom presente ora, come nel corso dello sterminio dove i nomadi risultavano tra le etnie perseguitate.
Mentre Silvia Cutrera, rappresentante dell’Avi (Associazione per la vita indipendete) ha presentato il filmato-testimonianza sulle tragiche condizioni dei disabili durante il nazifascismo.
Importante anche la presenza di Andrea Maccarone, operante all’interno del "Circolo Culturale Omossesuale Mario Mieli", che è intervenuto sul tema dell’emarginazione, della solitudine e del trattamento riservato agli omosessuali sotto la dittatura nazifascista, mentre l’A.N.P.I e il Partigiano Adriano Pilade Forcella hanno testimoniato in merito alle condizioni di coloro che difendevano la libertà e lottavano contro la dittatura, sugli orrori delle stragi di massa.

Presenti all’incontro anche il Dirigente Scolastico della S.M.S. Ferruccio Parri, il Prof. Enzo Labasi, coordinatore della manifestazione, il Dirigente Scolastico della scuola primaria S. Aleramo la Prof. Santoro e la Prof. Dardanelli dell’Istituto d’arte "Roma2". L’Assessore alla Scuola del VII municipio, Leonardo Galli ha ricordato la presenza sul territorio di ben tre istututi intitolati alla memoria storica, come la stessa "Ferruccio Parri", la "Gioachino Gesmundo" e la "Salvo D’Acquisto".

L’incontro è stato il frutto di un risultato di un lungo e faticoso lavoro di preparazione culturale dei ragazzi e si è svolto in un clima di seria e commossa partecipazione di tutti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti