Globottica, dal 1966 una garanzia a Tor Sapienza

Affidabilità e professionalità alla base di un’attività premiata dalla fedeltà della clientela
di Maria Giovanna Tarullo e Vincenzo Luciani - 10 Ottobre 2012

Signora Margherita, vuole raccontarci in breve la storia della Globottica?

Io e mio marito Luciano aprimmo questo negozio, in via di Tor Sapienza 46, il 21 marzo del 1966, la prima sede era un chilometro più avanti dell’attuale sempre in via di Tor Sapienza. Dopo un anno si liberò questo locale e fummo molto felici di trasferirci. Gli inizi nella prima sede furono disastrosi passavamo del tutto inosservati. Ciò ci spinse a tentare di trovare un locale al centro del quartiere o altrimenti ad andare altrove.

Poi però siete rimasti nel quartiere…

Decathlon Prenestina saluta

Ed è stata una grande fortuna poter rimanere a Tor Sapienza. Qui siamo cresciuti e l’attività ci ha dato grandi soddisfazioni, permettendoci così di poterla trasmettere ad uno dei nostri tre figli, Marco.

Ed è lui che dirige la ditta?

Certo. Ormai Marco ha preso le redini di questo negozio e noi da buoni pensionati veniamo solo per salutarlo e, se richiesto, per dare qualche consiglio.

Quale la ragione del segreto del successo della vostra attività?

L’onestà è alla base del nostro lavoro. Molte volte i clienti sono venuti da noi per acquistare degli occhiali su consiglio sbagliato, ma noi, anche contro il nostro interesse, abbiamo sconsigliato l’acquisto. Per questo abbiamo conquistato la fiducia della clientela. Non risentendo della massiccia presenza in questa zona di centri commerciali.

Come si presentava e quali cambiamenti ci sono nel quartiere rispetto a quando avere aperto il negozio?

Via di Tor Sapienza è rimasta più o meno come 46 anni fa. Molti negozi sono cambiati, fatta esclusione per quelli divenuti ormai dei pilastri del quartiere.

Quali i problemi principali del quartiere?

L’unica problematica emersa in questi ultimi anni è quella del traffico e della mancanza dei parcheggi, causa primaria l’eccessiva larghezza dei marciapiedi, e i vigili non ci aiutano nel contrastare questa situazione. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti