Il sindaco Gianni Alemanno visita la nuova sede della Comunità di Sant’Egidio

Il 15 aprile in via dell'Archeologia a Tor Bella Monaca
di Maria Giovanna Tarullo - 16 Aprile 2009

1- Il "Benvenuto" dei bambini. 2- Il Sindaco con i volontari. 3- Alemanno e il presidente dell’VIII Lorenzotti. Foto di Maria Giovanna Tarullo

Nel pomeriggio di mercoledi 15 aprile, il sindaco Gianni Alemanno è stato accolto calorosamente nella nuova sede della Comunità di Sant’egidio, di via dell’Archeologia, nel quartiere Tor Bella Monaca.

Il Sindaco ha incontrato i ragazzi disabili, che insieme ad i molti volontari della Comunità hanno allestito una mostra con opere nate dalle mani e dalle idee dei giovani disabili.

Alemanno ha anche incontrato Michele, uno dei ragazzi che nell’autunno scorso ha aggredito, sempre nella stessa zona, un cittadino cinese. Ora lavora presso la Comunità di Sant’Egidio: «Continua a lavorare così. Mi dicono che sei molto bravo», gli ha detto Alemanno.

La Comunità di Sant’Egidio ha consegnato il progetto per ampliare la struttura costruita nella zona. Un quartiere difficile, dove la comunità cerca di distogliere i giovani ragazzi dal rischio di entrare nella trappola del bullismo, grave piaga sociale degli ultimi tempi.

Ultimo saluto dai bambini e poi il Sindaco si è avviato al Colosseo, per la sua illuminazione in onore dell’abolizione della pena di morte nel New Mexico.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti