Ipotesi trasferimento rottamatori e campo nomadi in via Marco Simone

I cittadini si preoccupano per alcuni lavori in corso senza segnalazioni
Enzo Luciani - 21 Luglio 2011

Lavori senza alcun cartello di segnalazione si stanno effettuando in via di Marco Simone, all’altezza del civico 80, e ciò preoccupa non poco i cittadini di Marco Simone, nonostante le rassicurazioni più volte pervenute dalle Istituzioni sull’ipotesi di trasferire rottamatori e campi rom in via di Marco Simone. Entrambe le ipotesi avevano visto le proteste dei cittadini e le relative smentite ma questo cantiere i cittadini proprio non se lo spiegano.

Sulla vicenda interviene il Presidente del V Municipio Ivano Caradonna. “Ferma opposizione a qualsiasi ipotesi di trasferimento di rottamatori nè tantomeno di campi nomadi in via Marco Simone”. Caradonna ricorda al riguardo “ la battaglia condotta contro l’ipotesi di portare il campo nomadi di Casilino 900 a Casal Bianco. Allora mi opposi fermamente, cosa che tornerei a fare – spiega Caradonna – se l’area in questione fosse interessata da attività che possano danneggiare la vivibilità dei residenti. Questo municipio vive già emergenze gravi, come la questione del Depuratore Roma Est o la mancata bonifica del campo nomadi La Martora.
Comunque – conclude Caradonna – l’Ufficio tecnico del Municipio sta facendo ulteriori verifiche in queste ore per fare chiarezza su questa vicenda e soprattutto dare una risposta alle circa 3mila persone interessate ”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti