La Divina Commedia – L’Opera al teatro tenda di Tor Vergata

Le ultime date romane del musical di Monsignor Frisina
di Roberta Diglio - 15 Dicembre 2007

Il Teatro Divina Commedia, teatro tenda appositamente allestito nel campus universitario di Tor Vergata, tra piazzale Giovanni Paolo II e viale dell’Archiginnasio, ospita dal 23 novembre, giorno della prima mondiale, il musical omonimo: "La Divina Commedia – L’Opera". Ancora in scena fino all’anno prossimo con qualche data (fino a domenica 16 dicembre, poi dal 20 al 23 dicembre e dal 26 al 31, e quindi dal 4 al 6 gennaio), l’opera, con la produzione della Nova Ars, ha ottenuto anche il patrocinio della Società Dante Alighieri, della Camera dei Deputati, del Senato della Repubblica, dei Ministeri degli Esteri e dell’Istruzione, delle Regioni Lazio e Toscana, del Comune e della Provincia di Roma, di quelli di Firenze, del Pontificio Consiglio della Cultura, del Conferenza Episcopale Italiana e del Vicariato di Roma: tra le più importanti istituzioni nazionali e religiose.

Le musiche sono di Monsignor Frisina, Maestro Direttore della Cappella Musicale Lateranense e autore delle musiche di oltre trenta film trasmessi da Rai e Mediaset, già responsabile musicale per i grandi eventi del Giubileo del 2000. Monsignor Frisina ha deciso di dividere l’opera in due atti, nel primo si snocciola l’Inferno e nel secondo il Purgatorio e il Paradiso, narrato dai personaggi più noti e più significativi delle tre cantiche. Chi non ricorda Paolo e Francesca, oppure il conte Ugolino? I testi, invece, semplicemente, sono quelli di Dante: un modo per rivivere le parole del nostro poeta e per sentir musicati versi sedimentati nella nostra memoria culturale e di popolo.

Il Dante di Frisina “cerca l’Amore”, come recita il sottotitolo: ed è in questo percorso, accompagnato dal suo maestro Virgilio, che attraversa i gironi dell’Inferno e le balze del Purgatorio, per arrivare fino al Paradiso e alla visione celeste, all’Amore nel senso puro del termine. E simbolo dell’Amore è la sua Beatrice, che si vede sporadicamente anche nel primo atto: guida spirituale, come una stella, e motivo del suo andare avanti.

Su un palco di metri 24 x 24, ma non solo sul palco, si esibiscono in maniera instancabile, per oltre due ore di spettacolo, ventiquattro cantanti-attori, venti ballerini, dieci acrobati e venti comparse. Gli artisti sono stati scelti con un grande casting all’inizio del 2007, per andare a formare poi due cast. Il Dante del primo cast è il grande attore di musical Vittorio Matteucci, già protagonista in Notre Dame de Paris, Tosca e Dracula. Lo affiancano per due atti, senza sfigurare, anche artisti giovanissimi e alla prima esperienza.

Dopo le date romane, partirà la tournée: prima in giro per l’Italia. Quindi, anche fuori dal Bel Paese.

Per informazioni:

dal lunedì al sabato

ore 10-13 e 14-18

06.3721269/06.37358824

biglietteria@novars.info


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti