Nasce il progetto ‘Mettiamoci la faccia’

Il ministro Brunetta ed il sindaco Gianni Alemanno mettono a disposizione un progetto per giudicare il servizio pubblico.
di Maria Giovanna Tarullo - 24 Marzo 2009

Finalmente anche i cittadini di Roma potranno esprimere il loro giudizio sul servizio pubblico offerto dal comune, grazie al progetto "Mettiamoci la faccia" ideato dal ministro Renato Brunetta.

L’iniziativa toccherà 23 uffici dell’anagrafe centrale, 16 sportelli del IX Municipio e 47 del XII Municipio, fuori dagli sportelli che aderiscono all’iniziativa i cittadini troveranno dei terminali touch screen sui quali potranno spingere il pulsante con la faccina relativa al loro grado di soddisfazione dando un giudizio al servizio.Quindi una «faccina» verde per esprimere soddisfazione; una gialla per un giudizio neutro; un’altra rossa per palesare la propria disapprovazione. Il sindaco Gianni Alemanno ha dichiarato: « Per gli amministratori è meglio conoscere quello che pensa la gente da queste macchinette che dalle urne elettorali».

«Ci vorrà un po’ di sperimentazione. Ma l’idea è misurare la produttività e dunque attivare i meccanismi di premialità in base alla soddisfazione della gente», ha aggiunto. «Siamo di fronte ad una piccola, grande rivoluzione culturale – ha sottolineato il ministro Brunetta – Vogliamo che la cultura della valutazione sia generalizzata».

Il progetto non riguarderà solo gli sportelli del Comune di Roma, ma anche quelli di altri Comuni che aderiranno e di enti quali Enpals, Inps, Ipost, Aci, Poste e Cciaa.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti