Non arrivano i fondi per la Notte Bianca del 13 settembre

L'XI Municipio non si rassegna: "ci autofinanzieremo per non spegnere le luci della cultura"
di A.M. - 29 Luglio 2008

L’ Assessore alle Politiche culturali dell’XI Municipio Carla di Veroli, non si rassegna a veder cancellata la Notte Bianca e annuncia che il suo Municipio(come tanti altri) promuoveranno una versione in formato ridotto e a macchia di leopardo che avrà un significato simbolico di grande valore.

"Con niente soldi, ironizza –  e infatti proporrei di chiamarla "Notte in Bianco" e una sola grande promessa di un qualche contributo economico che ci arriva dalla Giunta Zingaretti della Provincia di Roma, nella notte del 13 settembre cercheremo di dare vita nei nostri quartieri con concerti, spettacoli teatrali, mostre e quant’altro a ciò che voi associazioni, gruppi giovanili, centri anziani e singoli cittadini saprete proporci, chiedendo nel contempo ai negozianti di mantenere aperte le loro attività commerciali".

Intanto l’XI Municipio sta raccogliendo disponibilità a partecipare alla Notte Bianca e proposte culturali con relativi costi da sostenere per la loro realizzazione. "Perchè -continua Di Veroli – insieme, con la forza delle idee e della professionalità dimostreremo che in questa città è forte il desiderio di non spegnere le luci della cultura, soprattutto quella riservata anche a chi non può permettersi di pagare.  Diversi artisti – ha spiega hanno già dato la loro disponibilità a lavorare gratis, fatte salve le spese di service e comunicazione alle quali cercheremo di far fronte con sponsor privati".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti