Farmacia Federico consegna medicine

Palmieri: il degrado di largo Irpinia sarà sanato dal VI

L’area archeologica e i muri del parcheggio saranno 'ripuliti' dal Decoro Urbano, dall’AMA e dal Servizio Giardini, coordinati dalla Presidenza del Municipio
Enzo Luciani - 4 Agosto 2011

Lunedì 8 agosto alle ore 8:00 inizierà un importante intervento di decoro nell’area di largo Irpinia. L’area archeologica e i muri del parcheggio saranno “ripuliti” dalle unità operative del Decoro Urbano, dall’AMA e dal Servizio Giardini, coordinati dalla Presidenza del Municipio Roma 6, così come già fatto a metà luglio nel quadrante di via Torpignattara e a fine maggio alla scuola G. B. Piranesi di via Luchino dal Verme. L’annuncio è del Presidente del VI Giammarco Palmieri.

"Con il Delegato all’Ambiente, Fabio Piattoni – ha dichiarato il Presidente  Palmieri – nei giorni scorsi, abbiamo riunito intorno ad un tavolo le unità operative dei soggetti che interverranno nei prossimi giorni e, con la Sovraintendenza Statale, abbiamo concordato l’intervento tenendo conto delle prescrizioni volute da quest’ultima a salvaguardia degli importanti ritrovamenti archeologici che insistono nell’area".

"E’ bene ricordare – ha continuato il Delegato all’Ambiente Fabio Piattoni – che le aree oggetto dell’intervento non sono di competenza del Municipio Roma 6 che, nonostante ciò, ha coordinato l’azione e nei prossimi mesi ne seguirà gli sviluppi burocratici del passaggio di consegne tra gli uffici competenti del Comune di Roma, ad oggi latitante non solo sulle vicende di Largo Irpinia. Basti pensare alla degradata area superficiale del PUP di via Penazzato che sarà anch’essa ripulita a spese del Municipio nei prossimi giorni".

“Questo ennesimo ed importante intervento – ha dichiarato infine l’Assessore al Decoro Urbano Massimo Piccardi – che prevede la bonifica dell’area archeologica, la cancellazione delle scritte, il controllo e la rimozione dei cartelloni pubblicitari abusivi e la verifica e il ripristino dell’illuminazione pubblica, ridarà dignità ad un’area trascurata da tre anni dal Comune di Roma.”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti