Parco degli Acquedotti: I Cavalieri dell’Appio Claudio in azione

Una mattinata di perlustrazione e pattugliamento
A.M. - 11 Agosto 2008

Nella mattinata del 9 agosto, come già annunciato, dalle ore 11,00 alle 13,00, I Cavalieri dell’Appio Claudio, Tommaso, Luigi e l’amazzone Sara, hanno effettuato una passeggiata di perlustrazione e pattugliamento nel Parco degli Acquedotti insieme a Leo Marrani, Presidente Onorario della Protezione Civile Appio Claudio. "Moltissime persone al nostro passaggio – racconta Leo Marrani –  ci hanno salutato calorosamente. Alcune di loro incuriositi ci hanno chiesto spiegazioni, un’accoglienza festosa di genitori e soprattutto bambini hanno coronato l’incontro nel parco con i Cavalieri dell’Appio Claudio, i bambini oltre ad accarezzare i cavalli hanno voluto sapere i loro nomi ed i più coraggiosi (quasi tutte bambine) sono saliti con noi in sella per una brevissima passeggiata.

Abbiamo raccolto le lamentele delle famiglie riguardo ai cani senza guinzaglio, senza museruola e dei proprietari che girano senza i sacchetti per le feci, ma li abbiamo strabiliati quando ci hanno visto parlare con i proprietari dei cani maleducati invitandoli con gentilezza a comportarsi civilmente.
E’ in lavorazione un depliant che distribuiremo ai cittadini invitandoli a rispettare il parco e la natura, segnalare disagi e lasciare consigli per l’amministrazione".

Il 21 luglio dopo aver partecipato alla commissione sicurezza Leo Marrani presentò l’ambizioso progetto l’on Fabrizio Santori che apprezzò subito l’iniziativa. Nei giorni successivi l’idea fu subito condivisa, anche, da Massimo De Simoni, assessore alla sicurezza del X Municipio.

Il 9 agosto l’ambizioso progetto è diventato realtà: il gruppo denominato “Cavalieri dell’Appio Claudio”, nella stagione estiva sarà presente nel parco tutti i giorni.
E Leo Marrani così commenta la prima giornata dell’iniziativa. "Sono felicissimo del nostro operato, ma ci tengo a far notare che sono, anche, pronto ad annullare l’iniziativa ma, solo,quando vedrò le forze dell’ordine pattugliare questa meravigliosa risorsa del territorio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti