Dar Ciriola asporto

Parole in corsa 2009

1500 i racconti protagonisti del concorso, indetto dalle aziende Atac, Metro, Trambus e Tevere Tpl, premiate in via Prenestina
di Maria Giovanna Tarullo - 12 Dicembre 2009

La semplice esperienza di un viaggio a bordo di un autobus affollato, per le vie della Capitale. Osservando gli scorci della città, carpendo gli sguardi e le voci confuse dei passeggeri.

Questo momento, visto da molti come un monotono rito, altri hanno deciso di trasformarlo in un breve racconto.

"90 Righe per uscire dall’anonimato" questo lo slogan, che ha accolto i 1500 racconti protagonisti del concorso, indetto dalle aziende Atac, Metro, Trambus e Tevere Tpl "Parole in corsa 2009".

Il concorso, ormai giunto alla sua settima edizione romana, nasce nel 2003 da un’idea dell’azienda Trambus, che ha deciso di donare un attimo di celebrità ai passeggeri dei mezzi pubblici di Roma. Pubblicando in un volume il frutto della fantasia dei viaggiatori romani che, con interessanti risultati, hanno dimostrato quanto il tempo trascorso a bordo di bus, tram e metropolitane possa essere fonte di suggerimenti, riflessioni o semplicemente di puro svago letterario.

A partire dal secondo anno, inoltre, Asstra si è fatta promotrice dell’edizione nazionale di "Parole in Corsa", coinvolgendo molte aziende del trasporto pubblico italiano.

Novità di questa settima edizione, la possibilità di allegare al racconto una foto digitale scattata dall’autore, inoltre da tre edizioni è stata inserita la categoria "Juniores".

La premiazione della settima edizione di "Parole in corsa 2009" è avvenuta lo scorso 11 dicembre, presso le ex-Vernicerie delle Officine Storiche di via Prenestina 45.

Presenti all’evento il Presidente e all’Amministratore delegato di Trambus, Raffaele Morese e Adalberto Bertucci, e al Presidente di MetRo, Roberto Grappelli.

Adotta Abitare A

Gli oltre 1000 "scrittori in erba" sono stati accolti dal conduttore Federico Biagione, che ha introdotto la lettura dei migliori racconti, letti da due giovani attori.

Ospiti d’eccezione dell’evento: i due comici romani Lillo & Greg, che hanno intrattenuto il pubblico con alcuni pezzi; tratti dal loro programma radiofonico "610".

I primi 170 racconti, selezionati da una giuria composta da un team di editor e giornalisti del mensile Next Exit, con la collaborazione di tre scrittori noti al pubblico come: Elena Stancanelli, Antonio Pascale e Pulsatilla. Sono raccolti nel volume "Parole in corsa VII Edizione" (Miligraf Edizioni).

Mentre ad aggiudicarsi un viaggio per due persone in una capitale europea è stata la giovane Federica Pessoli, con il racconto "Il lato sinistro". Una storia d’amore all’antica di due artisti, raccontata dalla loro nipote, molti anni dopo.

La giovane scrittrice è stata premiata dall’Assessore alla Cultura del Comune di Roma, Umberto Croppi, a cui è stata affidata anche l’introduzione del volume.

Giovanissima anche la vincitrice della categoria "juniores" Fabiana Migliorini di 13 anni, con il brano "Bianco e Nero/Senza Colore/Se non c’è mamma non c’è colore".

In attesa della prossima edizione, continuate a viaggiare sugli autobus romani, cercando l’ispirazione per nuovi racconti, magari i prossimi vincitori potreste essere voi! 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti