Piazzale Manila nel degrado

Lavori mai iniziati per la realizzazione del parcheggio
di Laura Fedel - 14 Settembre 2012

Nell’elegante e curato quartiere Parioli, ad un passo dallo stadio Flaminio, regnano l’incuria e il degrado di piazzale Manila. Questo spazio da oltre 12 mesi – come testimonia il cartellone affisso che pone l’inizio dei lavori al 25 luglio 2011 – è transennato per effettuare rilevazioni idonee alla realizzazione di un parcheggio interrato. A denunciare lo stato d’abbandono dell’area sono Francesco Ricci e Francesco De Salazar del Movimento Cittadino Flaminio Parioli Villaggio Olimpico. Il cantiere abbandonato oltre a non vedersi più a causa dell’erba altissima e incolta è diventato discarica di spazzatura e rifiuti da mesi buttati e lasciati lì.

Ricci e De Salazar suggeriscono che sarebbe opportuna la rimozione delle transenne a suo tempo apposte dalla ditta incaricata.

 

E’ da rilevare in aggiunta che sempre a piazzale Manila, da oltre quattro anni, non è stata messa in sicurezza la frana della collina sotto Villa Balestra e la pista ciclabile di viale Tiziano non è fruibile alla cittadinanza.

Infine un lettore di SegnalaRomaNord.it, il nuovo sito a disposizione dei cittadini di Roma Nord per denunciare situazioni di degrado, pericolo, disservizi e quant’altro si ripercuota sulla vivibilità di questa grande parte di Roma, il 12 settembre scriveva: “E’ più di un anno che una parte dei giardini di Piazzale Manila, tra Viale Tiziano e Via Flaminia, sono recintati e nulla è stato fatto o quasi. Inizialmente sono partiti come scavi archeologici, poi non avendo trovato nulla, tutto è stato lasciato così, con terra rimossa, erbacce e parte della pavimentazione mai rifatta. A questo si è aggiunto l’abbandono del parco giochi e il danneggiamento delle attrezzature. Ho fatto varie segnalazioni, ma tutto è ancora così come un anno fa se non peggio. E la cosa interessante è che si trova davanti alla scuola Guido Alessi dove i bambini vorrebbero andare a giocare magari in maniera decente …”
“Chiediamo al Presidente del Municipio II, Sara de Angelis, e al sindaco di Roma, Gianni Alemanno, – concludono De Salazar e Ricci – di adoperarsi affinché pongano fine a questo spettacolo poco dignitoso”.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti