Pioda editori fa il bis

La casa editrice romana presenta in un solo incontro al Policlinico Umberto I due libri sulla comunicazione e organizzazione nella Sanità
di Mariangela Di Serio - 21 Aprile 2012

Doppio appuntamento con la lettura. Giovedi 19 aprile 2012 nella Sala Auditorium Clinica- Mediaca del Policnico Umberto I si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dei libri Il navigatore ospedaliero di Daniela Bilello e Qualità percepita e accoglienza nell’Urp in Sanità di Sofia Capozzi e Chiara Bardi a cura di Pioda Editore.

Ma che cos’è il navigatore ospedaliero? A questa domanda ha risposto la Prof. Patrizia Cinti (Chairman), Sociologa, docente a contratto del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Condirettore del Master People Strategy, Sapienza Università di Roma, che ha introdotto l’argomento spiegando: “ Il navigatore ospedalierio non è altro che il profilo di chi si prende cura del bisogno di informazione di coloro che entrano nella struttura sanitaria complessa, un facilitatore che accoglie e orienta, utilizzando la comunicazione verbale e non verbale, mediata anche dalle tecnologie ma capace sempre di mettere al centro la persona, rispettando ogni diversità”.

L’autrice del libro Daniela Bilello, esperta in Comunicazione organizzativa e Gestione delle Risorse Umane e collaboratore per la formazione presso la Società cooperativa Progettare lo Sviluppo e consulente presso l’ECM Policlinico Umberto I ha descritto come : “Le organizzazioni complesse devono gestire in modo efficace la comunicazione organizzativa, ad iniziare da quella che facilita l’accesso degli utenti o clienti e la stessa fruizione corretta dei servizi loro dedicati. Le tecnologie della comunicazione, dalle più semplici alle più sociali sono uno strumento per farlo, ma solo all’interno di un paradigma che considera la comunicazione come un processo interpersonale e sociale”.

Il secondo testo Qualità percepita e accoglienza nell’Urp in Sanità invece è un manuale nato da un’esperienza diretta di stage presso l’URP del “Policlinico Umberto I”, dove vengono descritte le caratteristiche principali della struttura, il funzionamento dell’URP, Ufficio di Relazioni con il Pubblico e rilevando il grado di soddisfazione degli utenti. La autrici del libro sono Sonia Capozzi, professore a contratto presso la facoltà di Medicina e Odontoiatria dell’Università di Roma “La Sapienza” dove insegna Sociologia dei Processi Culturali ed Antropologia sociale nei corsi di laurea per le professioni sanitarie, nonché formatore e tutor aziendale URP Policlinico Umberto I, e Chiara Bardi, Laureata in Lingue, Letterature e Dinamiche Interculturali dell’area Euroamericana presso l’Università di Roma Tre, al momento impegnata nelle pubbliche relazioni per conto di aziende multinazionali.

La Capozzi, che si occupa di temi di rilevanza psicosociale quali il carcere, l’alcolismo e la violenza di genere è anche docente e didatta SIPMED – Società Italiana di Psicologia e Pedagogia Medica, vantando già ben altre pubblicazioni, tra le quali ricordiamo “Elementi di Psicologia, Pedagogia, Sociologia per le professioni sanitarie” edito da Franco Angeli.

Nel dibattito insieme alle autrici dei libri sono intervenuti altri relatori tra cui la Prof. Rosa Maria Spadano, Sociologa, Coordinatore del Corso Integrato di "Metodologia della ricerca applicata alla Professione Infermieristica" nel Corso di Laurea Infermieristica "D" e Coordinatore del Corso Integrato di " Scienze Sociali" nel Corso di Laurea in Assistenza Sanitaria, Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Resp. Ufficio Formazione Policlinico Umberto I, il Dott. Ivano Cincinnato, psicologo, psicoterapeuta, spec. in Terapia Breve ad approccio strategico, formatore SIPMED, Società Italiana di Psicologia e Pedagogia Medica, Dir. Centro di Clinica e Formazione Strategica di Roma, la Dott. Maria Grazia Panasci, Ufficio Stampa Policlinico Umberto I e la Dott. Nicoletta Peticchia, Resp. URP Policlinico Umberto I. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti