Rivedere la progettazione di due piazze al Portuense

Augusto Santori (Pdl): “Dopo Piazza Cavalieri, anche Largo Mengarini contesta scelte vecchia amministrazione comunale”
Enzo Luciani - 13 Agosto 2011

“La progettazione delle piazze che avvenne ad opera del Comune di Roma anni fa e che fu realizzata da architetti individuati dall’Amministrazione centrale senza alcuna partecipazione civica hanno rappresentato per anni un vergognoso dispendio di risorse ed oggi purtroppo vedono la cittadinanza, residente e anche utente di questi spazi pubblici, in subbuglio per le scelte errate che hanno contraddistinto tali progetti”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del Pdl del Municipio XV.

“A tutti nota fu la vergogna di Piazza Cavalieri, nell’ambito del progetto 100 piazze – insiste Santori – che portò alla rimozione forzata della fontana situata al centro della piazza per via delle proteste sempre più fragorose dei residenti, zuppi ogni qualvolta tirava vento. Oggi è invece la volta delle proteste dei frequentatori di Largo Mengarini, piazza riqualificata in passato ad opera dell’ex Dipartimento Riqualificazione delle Periferie della precedente amministrazione comunale di Roma ed oggi affidata in manutenzione al Municipio XV”.

“Oltre ad uno stato di viabilità insicuro, che non permetterebbe neanche il passaggio dei mezzi di soccorso nelle vie adiacenti al piazzale – afferma Santori – i genitori sono sul piede di guerra per i pericoli che subiscono quotidianamente i bambini che frequentano la piazza sia per la mancanza di recinzioni del piazzale sia per la pericolosità dei dossi che, da progetto, dovevano paradossalmente rappresentare dei giochi per bambini. In tale contesto non da meno rimane la gravità degli allagamenti causati dalla rottura del nasone situato proprio nel bel mezzo della piazza e non ai lati come efficacemente si poteva immaginare”.

“Vigna Pia è una porzione storica del quartiere Portuense – conclude Santori – che subisce da anni l’assoluta mancanza di spazi verdi attrezzati e in particolare di luoghi di ritrovo per bambini e anziani. Stiamo lavorando a livello comunale per dare ai cittadini una nuova area bimbi ma intanto crediamo sia necessario provvedere alle risposte che i cittadini richiedono all’Amministrazione per un miglioramento concreto e partecipato di Largo Mengarini”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti