Roma 2009: i volontari sono pronti

Avanza l’onda che il 17 luglio porterà alla tredicesima edizione dei Campionati Mondiali di nuoto, in programma a Roma fino al 2 agosto
di Alessia Ciccotti - 5 Maggio 2009

Foto 1: la mascotte Diva posa con alcuni friends. Foto 2: Ingresso del Salone delle fontane all’eur. Foto 3: All’interno del salone è ora di cena. Foto 4: da sinistra Jacopo Volpi, Domenico Fioravanti, Sandro Fioravanti durante i loro interventi. Foto di Alessia Ciccotti

Nonostante le numerose polemiche e i svariati imprevisti legati alla costruzione o ristrutturazione degli impianti, continua ad avanzare l’onda che il 17 luglio porterà alla tredicesima edizione dei Campionati Mondiali di nuoto, in programma a Roma fino al 2 agosto.

Ed è partito anche l’esercito degli oltre 2000 volontari che contribuiranno alla realizzazione e allo svolgimento della manifestazione internazionale. Proprio in questi giorni infatti è iniziata la formazione dei cosiddetti friends, così sono stati ribattezzati i ragazzi e le ragazze che hanno scelto di vivere in prima persona l’appuntamento sportivo più importante dell’anno, guidati solo e soprattutto dalla passione per il nuoto e per lo sport e dalla voglia di poter dire “io c’ero”. Un’avventura in realtà partita quasi un anno fa quando per le strade della capitale cominciavano a farsi vedere cartelloni che pubblicizzavano la campagna di selezione per gli aspiranti volontari. Finché a dicembre 2008 non è arrivata l’e-mail tanto attesa, quella in cui si diceva che il candidato aveva superato la prima selezione.

L’attesa però non era finita perché, dopo l’e-mail, solo a marzo è giunta la telefonata in cui si convocava il candidato per un colloquio. Dei 7000 che avevano presentato domanda, 2500 hanno superato anche questo scoglio e adesso sono pronti per vivere a pieno questa esperienza. Ora c’è da aspettare solamente di sapere quale sarà il settore, la funzione, in cui verranno impiegati. Sono tantissimi infatti i compiti da svolgere, i ruoli da ricoprire: si va dall’accoglienza degli atleti e degli ospiti, al supporto agli operatori medici per l’assistenza sanitaria a spettatori, sportivi e giudici; dalla gestione operativa dei siti di gara, ai trasporti; dal servizio di controlleria alla funzione di ufficio stampa; «tutti ugualmente indispensabili – ha detto Barbara Pescatori, responsabile del programma Friends, negli incontri di formazione generale – per far si che la manifestazione si svolga al meglio. Per questo il vostro lavoro sarà importantissimo, perché senza il contributo dei volontari, senza i friends, queste manifestazioni non si potrebbero realizzare».

Il Friends’ party

Intanto il Comitato Organizzatore dei campionati mondiali di nuoto, e in particolare gli addetti al programma Friends, hanno iniziato a scaldare l’atmosfera e a preparare gli animi prima pubblicando un gruppo su Facebook dal nome, per niente allusivo, “Yes, we swim”, che giorno dopo giorno i friends, ma anche tutti gli appassionati di nuoto che lo incontrano in rete, continuano ad inondare di messaggi e foto; poi organizzando una serata evento per tutti i volontari selezionati, al fine di farli incontrare e conoscere. La festa si è svolta lunedì 4 maggio al Salone delle fontane di via Ciro il Grande, all’Eur, illuminato per l’occasione da un “effetto bagnato”, quasi a sembrare un’enorme piscina verticale. Nel corso della serata sono anche intervenuti alcuni ospiti d’eccezione tra cui la già citata Barbara Pescatori che ha rinnovato il suo ringraziamento ai volontari, il Presidente del Comitato Organizzatore Giovanni Malagò, il Direttore Generale Roberto Diacetti, il Presidente della Federnuoto Paolo Barelli, l’Assessore alla Provincia di Roma per lo Sport Patrizia Prestipino, l’azzurro di nuoto Paolo Bossini, il giornalista Sandro Fioravanti, telecronista ufficiale del nuoto e il campione olimpico di Sidney 2000 Domenico Fioravanti, oggi membro del Comitato Organizzatore dei campionati, che ha ricevuto un lungo applauso dopo la proiezione di un filmato delle sue vittorie in Australia. Non poteva mancare poi la rana Diva, mascotte della manifestazione, che ha concesso qualche scatto prima di saltare via, causa piccolo problema tecnico (si stava sgonfiando il costume). Dopo i brevi interventi di ringraziamento e di in bocca al lupo per tutti coloro che vivranno in prima persona questa manifestazione, il Salone delle fontane ha continuato a ballare con la musica dal vivo di Frankie & Canthina Band.

I commenti dei protagonisti della serata, i volontari, sembrano positivi; tutti i futuri addetti ai lavori aspettano con ansia di vivere un’esperienza che rimarrà nella storia, ma soprattutto nei loro ricordi, perché come ha detto la Pescatori «in futuro, tutti i friends che avranno contribuito alla realizzazione di questi campionati mondiali di nuoto ne saranno la memoria».

Info: http://www.roma09.it/it/index.html

Adotta Abitare A

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti