Sinistra Civica Ecologista Municipio X – Sinistra Italiana: “Ennesimo sfratto eseguito nel X Municipio. Servono strumenti nuovi”

Comunicato stampa - 20 Gennaio 2023

“I dati forniti dal Viminale non lasciano spazio a dubbi. I provvedimenti di sfratto sono aumentati, nella sola città di Roma, di quasi il 10%. Questo incremento corrisponde in modo diretto all’incremento della povertà nella nostra città, soprattutto nell’immensa periferia che caratterizza la Capitale. Le previsioni non sono certo rosee in quanto nel prossimo futuro, se il quadro generale verrà confermato, ci sarà un’impennata decisa della povertà assoluta, così come di quella relativa, con tutte le conseguenze dirette ed indotte. Il 18 gennaio, a pochi giorni dalle festività natalizie, nel nostro Municipio si è concluso l’ennesimo provvedimento di sfratto. Una situazione drammatica che ha investito come un treno in corsa un nucleo familiare, privo di reddito a causa della pandemia, composto da due minori con disabilità. Le persone sottoposte a procedure di rilascio definitive degli immobili non hanno tempo, non possono attendere settimane, mesi, anni, ma hanno bisogno di risposte immediate altrimenti il rischio è quello di finire irrimediabilmente  sul marciapiede.

Così in una nota Marco Possanzini, Capogruppo Sinistra Civica Ecologista Municipio X – Sinistra Italiana

“C’è – prosegue Possanzini – un’enorme questione sociale legata al diritto all’abitare, il quale ricordiamo essere il cuore di diverse sentenze pronunciate dalla Corte Costituzionale, che deve essere affrontata prima di subito. Servono risposte immediate ma soprattutto  strumenti nuovi per affrontare le nuove povertà che stanno crescendo a ritmi vertiginosi intorno a noi. Considerato che il mercato privato della casa è per molte famiglie, schiacciate dall’emergenza, letteralmente insostenibile a causa della diffusione del lavoro povero e precario così come della stagnazione decennale dei salari medio-bassi e dei livelli di disoccupazione, abbiamo promosso e votato all’unanimità in Consiglio Municipale l’adozione di due protocolli, uno fra il Campidoglio e la Prefettura al fine di perfezionare una graduazione degli sfratti secondo un cronoprogramma concordato utile a conferire all’amministrazione il tempo necessario per effettuare una ricognizione propedeutica ad un intervento teso a garantire il passaggio da casa a casa, in particolare alle famiglie con fragilità, uno fra il Campidoglio e le rappresentanze delle maggiori associazioni dei piccoli proprietari immobiliari al fine di rendere possibile l’accesso al mercato privato della casa anche a quei nuclei familiari privi del tutto o in parte dei requisiti reddituali richiesti. Per affrontare questo autentico “tzunami” generato da una crisi economica e sociale senza precedenti, servono strumenti nuovi. Protocollo graduazione sfratti, protocollo di intesa con le proprietà , una revisione  delle delibere capitoline 154 e 163 al fine di renderle più efficaci, sono le strade da percorrere per garantire i diritti dei cittadini. Inoltre è indispensabile fare di tutto, attivandosi anche attraverso l’ANCI, per promuovere una modifica alla Legge di Bilancio nel senso di reintegrare ed aumentare adeguatamente la dotazione finanziaria degli aiuti sociali per l’affitto e dei fondi per la morosità incolpevole altrimenti non c’è storia”.

Pubblicità elettorale Regionali 2023

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti