Terza sala operatoria per l’oculistica al San Giovanni – Addolorata

L’Azienda ospedaliera ha attivato la Day Surgery oculistica al Presidio Ospedaliero Britannico
di Patrizia Miracco - 7 Ottobre 2009

La terza sala operatoria, che si va ad aggiungere alle due già in attività dal 2007, sarà operativa presso il Presidio ospedaliero Britannico (via Santo Stefano Rotondo 6) ed è stata realizzata grazie ad una convenzione con l’IRCCS Fondazione G. B. Bietti, che si è impegnata nell’acquisto dello strumentario come il microscopio operatorio, le attrezzature anestesiologiche e particolari strumenti relativi ad alcuni interventi chirurgici.

L’Azienda Ospedaliera con la terza sala operatoria completa così il quinto gruppo operatorio della struttura totalmente dedicato all’oculistica.

Luigi D’Elia, direttore generale dell’Azienda ospedaliera San Giovanni – Addolorata spiega: “L’obiettivo di creare nel Presidio ospedaliero Britannico un centro di eccellenza di oftalmologia anche in convenzione con l’IRCCS Fondazione G. B. Bietti, rappresenta una pietra miliare di come i rapporti tra pubblico e privato possano svilupparsi nell’interesse della collettività che viene, pertanto, a fruire di tecniche, procedure e farmaci più avanzati nella cura delle patologie oculari”.

La convenzione tra il San Giovanni – Addolorata e la Fondazione G. B. Bietti, avviata con il Centro per le maculopatie, ora offrirà ancor meglio lo sviluppo delle sinergie tra le due strutture.

“La Banca degli occhi, che è già stata riconosciuta nel 1998 ‘Centro di riferimento regionale per gli innesti corneali’ – osserva il prof. Mario Stirpe, presidente dell’IRCCS Fondazione G.B. Bietti – eviterà completamente il proseguire nella nostra Regione del flusso di cornee acquisite all’estero con oneri economici rilevanti. Essa sarà in grado, infatti, di fornire alle strutture sanitarie del Lazio, e non solo, tessuti corneali di elevata qualità per i trapianti”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti