Tutti a mangiare di notte i cornetti in piazza del Campidoglio

Il 14 marzo per dire "no" alla riforma di Alemanno
di Sara Stefanini - 7 Marzo 2009

Via Cernaia: Pasticceria "Sorchettaro". Foto Riccardo Auci/Gmt

Cresce il tam tam e Facebook ne è grande promotore, tra la notte del 14 marzo e la mattina del 15 marzo, si svolgerà una manifestazione pacifica e definita “cornettistica”. Dalle 2.00 alle 3.00 del mattino del 15 marzo, infatti, tutti sono invitati a piazza del Campidoglio a mangiare cornetti in armonia.

Il sindaco Alemanno vuole vietare la vendita di cornetti di notte a partire dal 15 marzo. Le saracinesche, stando ai piani del Sindaco, chiuderanno tutti i giorni alle 2.00 del mattino, con eccezione per i laboratori artigiani che avranno la possibilità di chiedere la proroga dell’orario (presumibilmento ‘solo’ fino alle 3) a patto di rispettare la quiete pubblica e la pulizia antistante al locale.
Ecco perché tutti i romani hanno voglia di muoversi per salvaguardare le tradizioni romane.

Un “rito” che va avanti da anni, incontrarsi dal “cornettaro” dopo la discoteca, dopo una serata al pub o dopo una cena. Socializzare mangiando una bomba al cioccolato o un cornetto alla crema è un folclore che non può essere rimosso repentinamente.

La manifestazione sarà pacifica e non sarà fatto uso di alcool mentre sono graditi caffè e latte e ovviamente i cornetti che saranno i protagonisti della serata. Per una volta il Campidoglio assaporerà il profumo di cornetto appena sfornato.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti