Vent’anni fa il Trofeo delle Regioni di pallavolo del 2000 nel cuore di Roma (VIDEO)

Aldo Zaino - 3 Luglio 2020

Sono trascorsi 20 anni dal Trofeo delle Regioni del 2000. Vent’anni fa, il 3 luglio, iniziavano le partite di una delle manifestazioni giovanili più ricordate e riuscite di sempre, organizzata dal Comitato Regionale FIPAV Lazio e dal Comitato Territoriale FIPAV Roma. Le rappresentative di pallavolo Under 15 e Under 16 delle 21 regioni d’Italia si sono sfidate nel cuore della Città Eterna, sui campi allestiti all’aperto al Foro Italico in una cornice emozionante e suggestiva, pochi mesi dopo lo storico scudetto della Piaggio Roma.

Grazie al Tdr nell’anno del Giubileo Roma è tornata a essere Caput Volley, inaugurando la grande stagione degli eventi internazionali che tutt’ora vede la Città Eterna protagonista. Tanti i momenti da ricordare: le giocate dei ragazzi e delle ragazze che oggi sono protagonisti/e a grandi livelli (come Monica De Gennaro, il libero della Nazionale), il saluto in Campidoglio del sindaco Rutelli, la benedizione di Giovanni Paolo II in piazza San Pietro, il villaggio di RomaEstate, le finali allo stadio della pallacorda con lo stadio Olimpico sullo sfondo e i primi campi da beach volley che rappresentarono un grande veicolo promozionale per la disciplina. A vincere entrambi i titoli fu la Lombardia che sconfisse il Lazio nella finale al femminile.

“È stata una delle esperienze più formative della mia vita – ricorda il presidente FIPAV Lazio Andrea Burlandi, che 20 anni fa si occupò dell’organizzazione e della gestione dei campi – Il mio rapporto stretto con la federazione iniziò proprio in quella occasione. Ci auguriamo di poter organizzare presto un altro grande evento. La città di Roma e il Lazio meritano i grandi palcoscenici internazionali”.

Anche per Claudio Martinelli, presidente del CT Roma, quel Trofeo delle Regioni rappresentò un primo passo nel mondo del volley capitolino. “Ero responsabile del magazzino e dei campi – ricorda Martinelli – fu un anno e un trofeo meraviglioso e mi diedero una grande motivazione per iniziare la carriera da dirigente. Mi emoziono al pensiero di quello che siamo riusciti a organizzare.

Tanti volontari, tanta passione, uno spirito di appartenenza senza eguali”. “Vent’anni dopo, rivedendo queste immagini, mi tornano alla mente ricordi meravigliosi di una manifestazione che è rimasta nel cuore di tutti – aggiunge Luciano Cecchi, direttore eventi del CR Lazio e presidente del Comitato Regionale nel 2000 – merito di una grande organizzazione e di una città che rispose come sempre alla grande”.

Per l’occasione la FIPAV Lazio e la FIPAV Roma pubblicano per la prima volta sul web il docufilm dedicato all’evento realizzato da Roberto Stracca:


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti