XII municipio, blitz in insediamento abusivo

Enzo Luciani - 25 Ottobre 2011

La mattina del 25 ottobre, i carabinieri del Noe di Roma, hanno avviato un blitz  all’interno di un insediamento nomadi abusivo in via del Cappellaccio, a Roma. I controlli sono in corso anche in uno sfasciacarrozze che si trova nella stessa via. A far scattare i controlli sono stati i numerosi esposti presentati dai comitati di quartiere, che segnalavano un continuo viavai di camion tra il campo nomadi e l’autodemolizione. Non si esclude che dietro possa esserci un commercio abusivo di rame. I controlli sono orientati anche a individuare eventuali reati ambientali.

“Desidero ringraziare pubblicamente i militari de NOE dei Carabinieri per l’operazione odierna ma soprattutto per le verifiche poste in essere nei confronti degli sfasciacarrozze situati nei pressi della Magliana”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.“Già da diversi giorni, anche grazie alle richieste pressanti della cittadinanza e dei comitati, – insiste Santori – chiedevamo un intervento sollecito presso chi si trova ad acquistare rame e materiali ferrosi dai nomadi che rovistano nei cassonetti e dai tanti che commerciano materiali di dubbia provenienza. Il fenomeno era divenuto talmente evidente da far interrogare la cittadinanza sul perché non si provvedeva alle dovute verifiche del caso.

Ad ogni sgombero, oltre alle espulsioni e ad un’ordinanza ad hoc contro il rovistaggio dei cassonetti, richiedevamo per questo accurate verifiche delle registrazioni di entrata e uscita materiali degli sfasci e dei rottamatori della zona, proprio per colpire alla radice il contesto di degrado e illegalità che caratterizza buona parte delle comunità nomadi che occupano abusivamente gli spazi in urbanizzati siti nei pressi della Magliana”.“In tal senso numerose sono state anche le indagini della Polizia di Roma Capitale e del XV Gruppo coordinate dal Comandante Botta – conclude Santori – ora sarà necessario proseguire con il monitoraggio e la lotta senza quartiere a tutte le situazioni che possano creare insicurezza, degrado e illegalità nei pressi del Viadotto della Magliana”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti