ZeroEmission Rome 2009

Da mercoledì 30 settembre a venerdì 2 ottobre presso la nuova Fiera di Roma la quinta edizione della manifestazione
di Maria Giovanna Tarullo - 1 Ottobre 2009

Ancora una volta la capitale torna ad occuparsi dei problemi legati all’ambiente, ospitando la quinta edizione della manifestazione "ZeroEmission Rome 2009".

La manifestazione che si svolgerà a partire da mercoledi’ 30 settembre sino a venerdi’ 2 ottobre, è diventata nel corso degli anni il luogo di riferimento per tutte le aziende e gli operatori interessati allo sviluppo delle energie rinnovabili, all’emission trading e alla sostenibilità ambientale in Italia e nel grande e promettente mercato del bacino del Mediterraneo.

L’edizione di quest’anno di "Zeroemission Rome 2009" si svolge sui quattro padiglioni del nuovo spazio espositivo della Fiera di Roma, composta da una superficie di oltre 300 metri quadrati, dove si possono visitare i 400 espositori provenienti da tutto il mondo dedicati ai temi: dell’elettricità dal vento; mercato dei crediti di carbonio; CCS (Carbon Capture and Storage); tecnologie fotovoltaiche; impianti solari a concentrazione e tecnologie per la loro produzione; fonti rinnovabili agricole; tecnologie e industria dei biocarburanti liquidi sostenibili.

Inoltre l’evento propone incontri e workshop con i maggiori esponenti del settore climatico e ambientale, che illustrreranno ai visitatori le buone pratiche energetiche.

Mentre alla presenza dell’assesore regionale all’Ambiente, Filiberto Zaratti, saranno presentati i dati relativi allo sviluppo sostenibile nella Regione Lazio, che ha visto l’abolizione della Dia (Dichiarazione dI inizio attivita’) per i piccoli impianti e l’Autorizzazione unica per i sistemi a energia rinnovabile, favorendo cosi’ lo sviluppo del mercato delle rinnovabili.

Proprio nella Regione Lazio si sta attuando l’accordo di collaborazione tra Enea, Confindustria Lazio e Regione Lazio, per la realizzazione di una centrale solare termica a concentrazione (Csp) da 35 MWe che sarà realizzata in Provincia di Latina e il Polo solare organico, presso l’Università di Tor Vergata, finanziato dalla Regione Lazio, punto di eccellenza nella ricerca tecnologica.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti