Mauro Caliste V municipio

Allarme droga al Pigneto

La replica di Ciardi, dopo la protesta del VI Municipio
Enzo Luciani - 24 Maggio 2010

Al Pigneto, nel VI Municipio, sale la preoccupazione per il fenomeno della tossicodipendenza e dello spaccio di stupefacenti. I cittadini del VI municipio, il 23 maggio, sono scesi in piazza per protestare contro il dilagare del fenomeno nel proprio territorio. A fianco delle famiglie anche il presidente del VI Municipio, Giammarco Palmieri che ha chiesto al Campidoglio attenzione su questa questione.  

«Come già successo nel III municipio con il presidente Marcucci – replica Giorgio Ciardi, delegato del Sindaco di Roma alla sicurezza –  quando il minisindaco ha chiesto all’amministrazione comunale un intervento sulla prefettura che mettesse in evidenza le problematiche inerenti lo spaccio di stupefacenti nel quartiere, stante anche la sensibilità del prefetto, Giuseppe Pecoraro, ci si è immediatamente attivati per inserire all’Ordine del giorno del comitato stesso la questione dello spaccio nella ‘cittadella universitaria’.

Pertanto, anche il presidente del VI Municipio, Gianmarco Palmieri, con cui oltretutto mi sono confrontato più volte, avrebbe potuto investirmi del problema che riguarda la vivibilità del territorio, consapevole dell’attenzione che su questi temi ha l’amministrazione capitolina. Peraltro, ci sono stati già diversi interventi della polizia municipale e della guardia con operazioni che hanno portato alla chiusura temporanea di alcuni esercizi nell’area del Pigneto e di via Macerata. Invito poi il VI municipio ad aderire al progetto comunale degli sportelli della sicurezza, inspiegabilmente snobbato dall’attuale maggioranza, onde mettere in campo uno strumento permanente di controllo e di dialogo coi cittadini nell’ambito delle politiche partecipate per la sicurezza».
 

Pubblicità elettorale 2021 amministrative Roma
Stefano Federico elezioni V municipio

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti