Biglietti gratis per i giovani da 10 a 25 anni con redditi bassi

L'esenzione coprirà per studenti e lavoratori la tratta che va dal comune di residenza al luogo di studio o di lavoro, anche se questo si trova in regioni limitrofe
di Maria Giovanna Tarullo - 29 Marzo 2009

Dal primo luglio biglietto gratis per studenti, lavoratori e disoccupati del Lazio, con eta’ compresa tra i 10 i 25 anni, con reddito Isee inferiore ai 20 mila euro l’anno, per raggiungere la scuola, l’universita’ o il posto di lavoro. La giunta regionale del Lazio, guidata da Piero Marrazzo, ha infatti approvato una delibera che regola l’accesso al Fondo di 12 milioni l’anno, per tre anni, previsto in finanziaria. secondo le prime stime interesserà 337 mila cittadini. L’esenzione, che riguarda i ragazzi residenti nella Regione coprirà per studenti e lavoratori la tratta che va dal comune di residenza al luogo di studio o di lavoro, anche se questo si trova in regioni limitrofe. I disoccupati, invece, potranno avere biglietti gratis per i trasporti locali (compresi anche i traghetti) , oppure per recarsi dal comune di residenza al capoluogo di provincia.

Per richiedere l’esenzione si dovrà compilare un modulo presente sul sito della Regione Lazio e presentare documentazione al comune di residenza.

Soddisfatto il capogruppo del Pd in Consiglio Regionale Giuseppe Parroncini: "Con l’approvazione da parte della Giunta del regolamento che definisce i criteri di accesso al fondo di 12 milioni per ciascuna annualità nel triennio 2009-2011 destinato a offrire il trasporto gratuito ai giovani sotto i 25 anni e con un reddito familiare Isee non superiore a 20mila euro, la Regione prosegue nel suo lavoro di contrasto alla crisi"
"Nel caso specifico" aggiunge Parroncini, "si depenna dal bilancio familiare una voce importante come quella dei trasporti. Un intervento che intende inoltre garantire la sicurezza e l’incolumità personale, nonché ridurre la circolazione dei mezzi privati".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti