‘Borsa di soldi’ trovata all’Appio-Tuscolano

Del proprietario nessuna traccia
di Thèodore Guida - 16 Marzo 2009

Nella notte tra sabato14 e domenica 15 è stata ritrovata una borsa contenente 3.500 euro di banconote segnate. Il fatto è accaduto intorno all’una e trenta in via Rocca Priora nei paraggi della fermata della metro A Colli Albani.

I contorni dell’episodio sembrano ispirarsi all’inizio di un film trhiller alquanto intrigante: tre amici, due dei quali residenti in zona, al ritorno da una cena, all’una e dieci circa, hanno notato una signora che accovacciata su un gradino teneva tra le braccia una borsa. Dopo una ventina di minuti, uno dei ragazzi, scendendo di casa, ha notato una borsa proprio ai piedi del portone dell’edificio.

Da subito, la borsa è apparsa simile a quella posseduta dalla “strana” signora incrociata qualche minuto prima e, ora, svanita nel buio dell’Appio-Tuscolano. Il ragazzo, tornato sù, ha raccontato tutto agli amici ed insieme hanno deciso di aprire la borsa per conoscerne il contenuto: 3.500 euro di banconote segnate e un documento d’identità appartenente ad una ragazza russa. I virtuosi giovani, dopo il ritrovamento hanno immediatamente pensato di avvisare la polizia.

L’ intervento degli agenti del commissariato Appio Nuovo, di via Giovanni Botero 57 è stato tempestivo. In uno degli interni dell’edificio sito in via Rocca Priora 45, infatti, sulle cassette postali è stampato un nome molto simile a quello riportato nel documento d’identità ritrovato nella borsa. Un agente, ha dunque pensato di svegliare gli inquilini dell’interno per verificare se le due identità coincidessero.

Purtroppo però, le due ragazze, di uguale hanno soltanto il nome e non il cognome. Inoltre la ragazza residente nello stabile, tra l’altro mezza greca e mezza tedesca, dopo aver concluso il suo programma di Erasmus, ha lasciato la casa e ormai da tempo non vive più lì. La lunga notte “gialla” si è dunque conclusa con un po’ di spavento per gli inquilini dell’interno in questione che si sono ritrovati, in piena notte, i “poliziotti” in casa e per gli stessi con un caso da risolvere.

Rintracciata la proprietaria della borsa


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti