CdQ Torrespaccata: sindaco e prefetto mantengano impegni su Casilino 900

Presa di posizione del Comitato
Comunicato stampa - 17 Ottobre 2008

Il Comitato di Quartiere Torrespaccata è stupefatto per le parole espresse dal Signor Prefetto in merito alla situazione del Casilino 900.

Il Signor Prefetto ed il Signor Sindaco dovrebbero ben ricordare le promesse fatte nell’incontro con i cittadini di Torrespaccata il 28 luglio2008 e di seguito rendicontate:• in tempi brevi la bonifica del campo (subito effettuata);• in tempi brevi controlli ambientali nel campo per evitare i fumi tossici (effettuati solo in parte ) perchè nelle ore notturne, anche se con intensità minore, comunque sono sempre continuati econtinuano ancora oggi;• in tempi medi, ovvero dopo la conclusione del censimento, iltrasferimento del campo (invece oggi si chiede di realizzareimpianti di luce ed acqua).

Se volete mantenere in vita, a tutti i costi, il campo Casilino 900 perché non lo dite apertamente? La “casetta” di legno, il Parco chiuso, …sono tutti segnali che vanno in quella direzione. Che senso ha, ci chiediamo, fare delle promesse e poi non mantenerle? Per cortesia, abbiate rispetto nei nostri confronti e lasciateci almeno la possibilità di decidere, a seguito di scelte politiche chiare e non ambigue, se continuare a vivere in questo quartiere o cambiare aria (nel vero senso della parola).

Dare delle illusioni e/o ansie sia ai residenti del campo nomadi che ai cittadini è una cosa veramente vergognosa! Invitiamo ancora una volta il sindaco e il prefetto a fare un sopralluogo nella nostra zona e verificare di persona lo squallore e il degrado in cui viviamo!

A distanza di tre mesi ci ritroviamo con il Parco di Centocelle chiuso per motivi di sicurezza/atti vandalici, il parcheggio dello square centrale della Togliatti (altezza Euronics) chiuso per atti vandalici, il Parco di viale dei Romanisti-Togliatti (indecente e pericoloso nonché spogliato delle panchinee dei tavoli in legno installati a maggio2008), auto rubate presenti ovunque in viale dei Romanisti e nelle strade limitrofe e i famosi fumi tossici, anche se con attività ridotte, che ancora persistono e, per finire, la famosa casetta in legno (“èabusiva o no ?”) , ancora al suo posto.

Che triste realtà! non sono bastati per il Casilino 900 ben 3 censimenti in 6 mesi. Censimento di Marzo-Aprile 2008- ca. 600 presenze; Censimento di Settembre 2008 effettuato dai Vigili Urbani: 260 presenze; Censimento di ottobre effettuato dalla CRI, non è stato ancora diffuso il dato ufficiale (sembra ca. 300 persone). Avevamo chiesto il 25/9 al Signor Prefetto ed al Sindaco un nuovo incontro per denunciare il degrado persistente nel quartiere, ma non abbiamo avuto alcuna risposta!

Eppure il Prefetto, nell’intervista rilasciata in questi giorni, parla di confronti con le Associazioni. Con quali Associazioni si è confrontato Signor Prefetto? Dopo il 28/7, con la nostra certamente NO! Eppure il degrado persiste e peggiora.Nel 2007 bisognava trovare le Grandi Aree, nel 2008 serviva il Censimento, e nel 2009 cosa servirà?Intanto NOI PERIFERICI ROMANI, saremo sempre e solo ricordati nelle tornate elettorali perché ci sarà sempre qualcuno che vorrà RISANARCI !!!

E purtroppo non lo farà mai, perché la prossima volta dove andrà a chiedere il voto? Questo è il destino della periferia?


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti